Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Da domani fino al 29 maggio la Fondazione Veronesi sarà presente al Giro d'Italia con un innovativo progetto di educazione alla prevenzione.

Il Giro d'Italia e la Fondazione Veronesi: al via "Le Tappe della Salute"

Prende il via domani 7 maggio l'edizione 2011 del Giro d'Italia, uno dei più importanti eventi sportivi del nostro Paese.

La Fondazione Veronesi sarà presente al Giro con "Le Tappe della Salute": comunicheremo, in occasione di ogni tappa, le caratteristiche legate a una regione o a un luogo specifico in ambito medico-scientifico. Prevenzione, lotta al fumo di sigaretta, educazione alimentare, invito all’attività sportiva e alla diagnosi precoce sono alcuni dei temi che verranno trattati ad ogni partenza o arrivo di tappa.

Il Giro dunque sarà l'occasione per un continuo invito a proteggere la propria salute.

Ogni giorno, per tutta la durata del Giro, Le tappe della salute saranno segnalatedalla Gazzetta dello Sport,  per lanciare uno spunto di riflessione che il lettore potrà ritrovare e approfondire sul sito della Fondazione.

Inoltre, in  diretta dal Villaggio di Partenza, e trasmesso da Rai Sport (Rai3), “Le tappe della salute” saranno raccontate in uno spazio di due minuti da Valentina Colombo, portavoce ufficiale della Fondazione al Giro d’Italia.

 

Di seguito l'elenco de "Le Tappe della Salute":

 

Tappa 1

Sabato 7 maggio Venaria Reale - Torino (19,3 km)

Cuore sano. Le tipiche nocciole del Piemonte, ricche di aminoacidi essenziali e di vitamina E, tengono a bada il colesterolo cattivo e alzano quello buono.

 

Tappa 2

Domenica 8 maggio Alba - Parma (244 km)

Il calcio e la salute. A Parma, sede dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, si consumano molti latticini, ricchi di calcio, essenziale per la crescita delle ossa.

 

Tappa 3

Lunedì 9 maggio Reggio Emilia - Rapallo (173 km)

Cucina POP e vivi 100 anni.  I liguri sono tra i più longevi d’Italia: merito di un’alimentazione a base di pop, cioè pasta, olio e pesce.

 

Tappa 4

Martedì 10 maggio Quarto dei Mille - Livorno (216 km)

Camminate gente camminate. In Toscana, dove arriva questa tappa, ci sono ben 8mila strutture attrezzate per fare sport.

  

Tappa 5

Mercoledì 11 maggio Piombino - Orvieto (191 km)

Cambia l’olio al tuo cuore. In Umbria si registra il minor numero di problemi cardiocircolatori: merito dell’ottimo extravergine prodotto qui.

 

Tappa 6

Giovedì 12 maggio Orvieto - Fiuggi Terme (216 km)

La salute in un bicchiere d’acqua. I trattamenti termali, come quelli che si fanno a Fiuggi,aiutano a prevenire e curare molti disturbi: dalle allergie all’artrosi, dalle malattie respiratorie a quelle della pelle.

 

Tappa 7

Venerdì 13 maggio Maddaloni - Montevergine di Mercogliano (110 km)

I tesori nascosti nel pomodoro.

 

Tappa 8

Sabato 14 maggio Sapri - Tropea (217 km)

Mediterranea Regina delle diete. Studi recenti hanno messo in evidenza le proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie delle cipolle,grazie ai loro flavonoidi.

 

Tappa 9

Domenica 15 maggio Messina - Etna (169 km)

Sani al sole. La Sicilia è una delle zone d’Europa in cui registrano più ore di sole all’anno. I raggi sono amici della salute: stimolano la produzione di vitamina D, essenziale per le ossa.

 

Tappa 10

Martedì 17 maggio Termoli - Teramo (159 km)

Un piatto di virtù. Si chiama proprio «virtù» uno dei più antichi piatti abruzzesi, che vede protagoniste le lenticchie, ricche di proteine.

 

Tappa 11

Mercoledì 18 maggio Tortoreto Lido - Castelfi dardo (142 km)

Vite da record. Le Marche, punto di arrivo di questa tappa, detengono un invidiabile primato: il minor numero di forti fumatori.

 

Tappa 12

Giovedì 19 maggio Castelfidardo - Ravenna (184 km)

Musica è salute. Castelfidardo è la patria della fisarmonica.Numerosi studi dimostrano che la musica ha effetti benefici nella comunicazione, nell’apprendimento e nella motricità.

 

Tappa 13

Venerdì 20 maggio Spilimbergo - Grossglockner (167 km)

La dieta arlecchino. Tappa che parte dal Friuli-Venezia Giulia, la regione italiana che più prende alla lettera la raccomandazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: mangiare cinque porzioni di vegetali al giorno.

 

Tappa 14

Sabato 21 maggio Lienz - Monte Zoncolan (210 km)

Una dieta a fagiolo. La cucina del Friuli, dove svetta il Monte Zoncolan, è ricca di minestre. Piatti completi e sani, soprattutto se contengono legumi. Qui è tipica quella con i fagioli, ricchi di proteine.

 

Tappa 15

Domenica 22 maggio Conegliano - Gardeccia Val di Fassa (229 km)

Cuore di vino. In questa zona si snodano i filari che danno vita ai vini dei Colli. Bevuto con moderazione il rosso fa bene alla salute: contiene antiossidanti come antociani e flavonoidi.

 

Tappa 16

Martedì 24 maggio Belluno - Nevegal (12,7 km)

Me-la mangio. Delicius, Golden e altre varietà di mele sono coltivate nelle valli bellunesi. Secondo un recente studio americano questi frutti diminuiscono il rischio di sviluppare alcuni tumori (fegato, colon e seno).

  

 

Tappa 17

Mercoledì 25 maggio Feltre - Tirano (230 km)

La cura dell’uva. In Trentino Alto Adige, regione attraversata da questa tappa, a settembre si può fare l’ampeloterapia: una dieta disintossicante a base di uva, conosciuta già dagli antichi romani.

 

 

Tappa 18

Giovedì 26 maggio Morbegno - San Pellegrino Terme (151 km)

Polente e polentoni. La polenta di grano saraceno è tipica della Valtellina, dove prende il via questa tappa. Come quella a base di farina di mais o altri cereali, è un alimento sano e semplice.

 

Tappa 19

Venerdì 27 maggio Bergamo - Macugnaga (209 km)

Cin cin Salute. Si torna in Piemonte, dove c’è la città italiana (Savigliano) con il maggior numero di bici a nolo per abitante.

 

Tappa 20

Sabato 28 maggio Verbania - Sestriere (242 km)

La salute vien scalando! Tappa alpina: secondo numerose ricerche scientifi che, una vacanza in montagna fa bene all’umore, alla pressione, al sistema immunitario, al cuore, all’apparato respiratorio.

 

Tappa 21

Domenica 29 maggio Milano - Milano (31,5 km)

No Smoking be Happy. Niente fumo, più salute: lo puoi scoprire visitando la mostra multisensoriale della Fondazione Veronesi allestita in piazza del Cannone, dietro al Castello Sforzesco.

 

Vi aspettiamo!


Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi