Ricerca per tag :
declino cognitivo


Non solo Alzheimer: descritta un'altra forma di demenza chiamata Late

18-06-2019

Simile all’Alzheimer, ma dovuta a cause diverse: la Late colpisce una persona su 4 oltre gli 85 anni. Distinguere le forme di demenza porterà a terapie migliori

Alzheimer e attività fisica: la chiave è l'irisina?

19-02-2019

L'irisina è prodotta dai muscoli durante l'attività fisica e potrebbe essere una delle ragioni per cui una vita attiva influisce sul rischio di Alzheimer

Allenare la memoria: il brain training funziona?

04-06-2018

Cosa possiamo fare per tenere in esercizio la memoria? Ci sono tecniche efficaci di brain training? Le risposte dell'esperto

Come potenziare la memoria? Leggendo ad alta voce e camminando

31-01-2018

Vari studi confermano che la memoria si consolida con il coinvolgimento attivo. Le nuove linee guida prescrivono esercizio fisico per gli anziani

Anziani: muscoli e cervello vanno di pari passo

01-08-2017

Una ricerca finlandese sugli anziani associa la forza alle capacità cognitive del cervello. Le indicazioni per tenersi in esercizio con l’attività fisica

Un po' di caffè al giorno può ridurre il rischio demenza

26-10-2016

Nelle donne la caffeina conferma effetti positivi contro declino cognitivo e demenza. Gli esperti: dati interessanti, ma non vanno aumentate le dosi di tè e caffè

Le noci fanno bene al cuore (ma occhio alle calorie)

12-09-2016

Le noci riducono il colesterolo e il rischio di malattie a carico del cuore, specie negli anziani

Così i grassi nella dieta favoriscono il declino cognitivo

19-01-2016

La "responsabilità" è dell'azione inibitoria nei confronti delle cellule immunitarie del cervello, che finiscono per danneggiare le sinapsi. Il dato, per ora testato in laboratorio, è però reversibile

Più tardi si va in pensione, minori sono i rischi di Alzheimer

12-05-2014

Secondo un’indagine francese su 500mila persone restare in attività allontanerebbe il rischio di demenze

Cosa fare in pensione per allontanare l’Alzheimer

12-05-2014

Un cambiamento di stili di vita, quando si cessa l’attività lavorativa, può creare seri rischi di demenza e di Parkinson. Gli specialisti spiegano le mosse giuste per evitarli