Rampazzo Elena

NOTE BIOGRAFICHE: 

  • Nata a Padova nel 1984
  • Laureata in Biotecnologie Mediche presso l’Università degli Studi di Padova
  • PhD in Immunologia e Oncoematologia presso l’Università degli Studi di Padova


Inibire le cellule tumorali per combattere il glioblastoma (leggi l'intervista)

2019

TCF4 come bersaglio terapeutico per cellule staminali di glioblastoma

 

Il glioblastoma è il tumore cerebrale più comune: ad oggi, per i pazienti affetti da questa patologia, la prognosi è molto infausta nonostante l’applicazione di trattamenti intensivi. In questo contesto è estremamente importante individuare nuove terapie in grado di contrastare le cause molecolari dell’intrinseca aggressività di questi tumori.

Lo scopo di questo progetto è valutare gli effetti, sulla sopravvivenza delle cellule di glioblastoma, dell’inibizione farmacologica di specifici meccanismi che rendono questo tumore particolarmente aggressivo: in primis, la dedifferenziazione delle cellule malate (cioè la perdita delle caratteristiche proprie delle celllule mature e l’acquisizione di capacità tipiche delle staminali). In particolare verranno testati tre farmaci capaci di inibire la proteina TCF4: si pensa infatti che specifiche forme di questa proteina impediscano la differenziazione delle cellule.


L’efficacia di questi farmaci sarà valutata in base a tre parametri: l’efficacia nel modulare l’attività di TCF4, la capacità di colpire le cellule staminali tumorali e di inibire la sopravvivenza delle cellule di glioblastoma.

 

Dove svilupperà il progetto:

Università degli Studi di Padova

Area

Oncologia