Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Le rivoluzioni delle scienze naturali tra passato, presente e futuro

Torna in libreria il naturalista Alfonso Lucifredi con un secondo volume dedicato ai protagonisti delle scienze naturali e delle scoperte scientifiche che hanno fatto la storia

Le rivoluzioni delle scienze naturali tra passato, presente e futuro

Un anno dopo «A cosa pensava Darwin», terzo classificato nel 2016 al premio di divulgazione scientifica organizzato dall'Associazione Italiana del Libro, che affrontava le vite di alcuni dei più e meno noti (ma non per questo meno importanti) naturalisti della storia, il giornalista e divulgatore Alfonso Lucifredi torna in libreria con «Alla scoperta della vita», sempre per la collana Microscopi di Hoepli edizioni, che con taglio agevole e disincantato, senza eccessivi sbrodolamenti, propone approfondimenti su temi di scienza e tecnologia alla portata di tutti.

Squadra che vince non si cambia, e anche questo libro mantiene la stessa impostazione del precedente; brevi capitoli autoconclusivi suddivisi in cinque sezioni "tematiche", che riassumono la grande avventura della conoscenza umana del mondo naturale attraverso i secoli: esplorazione, ricostruzione, comprensione, classificazione e protezione. Vengono presentati altri protagonisti delle scienza naturali, attraverso le loro scoperte e il contributo che hanno portato alla conoscenza del mondo naturale. Dalle guerre dei fossili dell'Ottocento, condotte senza esclusione di colpi tra diversi scienziati su chi si aggiudicava la scoperta più eclatante, alle più recenti vicende come la nascita di una coscienza ecologista a partire dagli anni Sessanta del Novecento grazie al lavoro della biologa Rachel Carson, la prima a descrivere gli effetti del Ddt, e quindi dell'azione umana invasiva, sugli ecosistemi; queste e molte altre vicende sono narrate da Lucifredi, che sa sintetizzare e mettere in luce gli aspetti più importanti ma al contempo anche i più curiosi.

In occasione della presentazione del volume presso la sede dell'Associazione Nazionale dei Tumori (Ant) di Milano, alla domanda «a cosa serve nel terzo millennio, caratterizzato da conoscenze sempre specializzate e applicate, studiare le scienze naturali», l'autore ha posto l'accento proprio sulla necessità di appassionasi, prima ancora di conoscere, al mondo naturale e ai delicati equilibri che lo governano per evitare di danneggiarlo irrimediabilmente con le attività umane. L'uomo infatti è parte integrante della natura ma ha un potenziale di modificarla come mai prima d'ora, tanto che gli scienziati hanno identificato una nuova era geologica, il cui inizio può essere fatto coincidere con la rivoluzione industriale, denominato Antropocene: l'estrazione di minerali e metalli e l'utilizzo di nuove sostanze come il cemento e la plastica ha profondamente modificato la composizione geologica del pianeta lasciando tracce che resteranno anche ben oltre la nostra permanenza come specie.

Il messaggio finale del libro viene preso in prestito da un altro protagonista di cui si parla negli ultimi capitoli: E.O.Wilson, uno dei più grandi biologi e naturalisti attualmente viventi. Secondo Wilson, noi esseri umani possediamo, nonostante tutto, un innato amore per la vita, chiamato «biofilia», che ci porta naturalmente all'amore, e quindi alla tutela, della Natura. Amore che questo questo libro ci aiuta a riscoprire.

 

ALLA SCOPERTA DELLA VITA

Alfonso Lucifredi

Hoepli, 164 pagine, 12.9 euro

 

Chiara Segré
@ChiaraSegre



Commenti (0)

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video