L’alcol: un nemico sottovalutato ma implacabile

Nel libro di Luigi Rainero Fassati le esperienze di un medico appassionato che ha dedicato la sua vita a combattere l’alcolismo

L’alcol: un nemico sottovalutato ma implacabile

Si può morire per mal d’alcol? La risposta è, ovviamente, sì, e accade ancora molto più spesso di quanto si possa immaginare. E le vittime principali sono quasi sempre i giovani. Della dipendenza dall’alcol e dei suoi effetti devastanti, degli abissi in cui può far sprofondare la vita di chi cade nella sua spirale perversa si parla in "Mal d’alcol", edito da Salani. Chi scrive è un medico, Luigi Rainero Fassati, ex direttore del Dipartimento di Chirurgia e dei Trapianti dell’Ospedale Policlinico di Milano e che per anni è stato in trincea in sala operatoria per salvare vite, quasi sempre giovani, messe in pericolo dall’abuso di alcol. Dal 2008 il Dottor Rainero è attivamente impegnato per testimoniare, nelle scuole e tra i giovani, i danni dell’alcol e le trappole, molto subdole e sempre in agguato, nelle quali è molto facile cadervi. Mal d’alcol è nato sull’onda di questo impegno, per mettere nero su bianco due storie, tra le più drammatiche, di giovani alcolisti e raggiungere così un numero maggiore di giovani e persone

Nel libro sono narrate la storie di Alex e Viola; storie vere, di ordinaria quotidianità stravolte dall’alcol, vissute in prima persona dal Dottor Fassati, anche se i nomi sono di fantasia per tutelare la privacy dei protagonisti e delle loro famiglie. Alex è un giovane ragazzo che a causa di una caduta in motorino provocata dalla guida in stato di ebbrezza si distrugge il fegato e viene tenuto in vita alcuni giorni attaccato a una macchina in attesa di un donatore compatibile per il trapianto. Viola è una ragazza della alta società milanese che a causa di cattive compagnie e di una sfida all’ultima bottiglia finisce in ospedale in coma etilico e per poco non viene dichiarata irreversibile. Una delle due storie non ha un lieto fine perché l’alcolismo non sempre lascia scampo. Un libro che si legge come un romanzo: la scrittura è fluida e le vicende sono così umanamente intense che non si riesce ad abbandonare la lettura fino all’ultima pagina. Un libro che dovrebbe essere consigliato in tutte le scuole superiori; perché  le storie di vita vissuta a volte valgono più di mille lezioni e parole sui danni dell’alcol.

Luigi Rainero Fassati

MAL D’ALCOL

Salani Editore, 182 pagine, 12,5 euro 

Chiara Segré
@ChiaraSegre



Commenti (0)