Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Altre News

Ecco le 8 ambasciatrici della salute al Giro d'Italia

pubblicato il 04-07-2011
aggiornato il 31-05-2017

Lucrezia Lante della Rovere, Margareth Madè, Giulia Bevilacqua, Serena Autieri, Giorgia Surina, Anna Valle, Caterina Balivo e Martina Stella. Tappa dopo tappa, accompagneranno la Fondazione Veronesi su e giù per lo stivale

Ecco le 8 ambasciatrici della salute al Giro d'Italia
Lucrezia Lante della Rovere, Margareth Madè, Giulia Bevilacqua, Serena Autieri, Giorgia Surina, Anna Valle, Caterina Balivo e Martina Stella. Tappa dopo tappa, accompagneranno la Fondazione Veronesi

Salute e bellezza. O anche: salute è bellezza. Il binomio viaggia sempre di più appaiato nella consapevolezza diffusa. La divulgazione scientifica, che è uno degli obiettivi della Fondazione Umberto Veronesi, fa una crescente presa sull’opinione pubblica anche con questa affermazione che sposa il benessere, procurato da uno stile di vita sano, all’estetica. Un risultato che, del resto, non sfugge a qualunque occhio attento.

Per riaffermare questa verità, nel seguire il Giro d’Italia con le sue “Tappe della salute”, la Fondazione mette in campo 8 ambasciatrici “sane e belle”, scelte tra i volti noti del cinema e della tv e cari al pubblico. Appariranno ad ogni tappa sul palco accanto al professor Paolo Veronesi, presidente della Fondazione, o ai giornalisti come testimonial della salute.

Esordisce, alla partenza, Lucrezia Lante della Rovere che ha fatto suoi i principi della prevenzione. «Seguendo le iniziative della Fondazione Veronesi, e il suo sito, - dichiara - ho imparato che basta davvero poco per volersi bene e farsi del bene. La prevenzione è anche questo: una diagnosi precoce ti salva la vita».

Le succederà Margareth Madè, la bella modella lanciata nel cinema come protagonista del film Baaria da Giuseppe Tornatore, che sarà seguita da Giulia Bevilacqua, volto televisivo quasi sempre implicato in polizieschi, da Distretto di polizia a Don Matteo passando per La omicidi.

Sul palco quale “ambasciatrice della salute” salirà, poi, Serena Autieri, presentatrice con Baudo e la Gerini di un lontano Sanremo e recente interprete del film Femmine contro maschi. «Convinta dal prof. Veronesi, sto imparando a sostituire la carne rossa con i legumi», dice. «Tra l’altro saziano molto, quindi mi è più facile tenere la linea».

Sarà la volta di Giorgia Surina, volto familiare di MTV e a lungo conduttrice di Zelig Off. Il messaggio che vuole lanciare ai giovani è: «Ragazzi, ragazze, fate sport, divertitevi, ballate, uscite, ma attenzione all’alcool!” ».

Sesta “ambasciatrice”  l’interprete del fortunato Commesse in tv e dei più recenti Carnera e Le sorelle Fontana, Anna Valle. Invita tutti a trovare i consigli per una sana alimentazione e una corretta prevenzione sul portale www.fondazioneveronesi.it, di cui è entusiasta.

La conduttrice del programma di RAIdue Pomeriggio sul due Caterina Balivo debutterà alla tappa n. 20 del 28 maggio Verbania-Sestrière.
«Inviterò il folto pubblico del Giro – dice - a non limitarsi a guardare lo sport a pedali, ma di praticarlo regolarmente con belle passeggiate. No, niente corse, basta pedalare un po’ tutti i giorni per far del bene alla salute».

All’arrivo, tappa numero 21 di domenica 29 maggio, ci sarà anche la nostra testimonial ad accogliere il vincitore: Martina Stella. Lanciata appena sedicenne da Gabriele Muccino nel film L’ultimo bacio, è sempre sulla cresta dell’onda. L’argomento da lei scelto tra quelli propugnati dalla Fondazione Veronesi è la lotta al fumo. «A tutti i fumatori dico: se proprio non riuscite a smettere dovete tenervi  sotto controllo con la prevenzione. Così, forse, potrete evitare rischi davvero gravi».


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza