Il Blog di Stefano Erzegovesi

di Stefano Erzegovesi

2016/12/12/erzegovesi.jpg

Medico psichiatra e nutrizionista, vive e lavora a Milano. È responsabile del Centro per i Disturbi Alimentari dell'Ospedale San Raffaele di Milano. Ama leggere di tutto, allenarsi con le kettlebell, girare in moto e stare in cucina con i suoi bimbi a rendere appetitose le verdure. Il suo sogno è di curare, ma anche prevenire, i Disturbi Alimentari all'interno di una grande cucina.

Morire di anoressia

Morire di anoressia

A Torino una ragazzina di 11 anni si è tolta la vita. Questa malattia (che può uccidere) non è più una rarità neppure nella bambine

Se una ragazza non mangia per paura di soffocarsi

Se una ragazza non mangia per paura di soffocarsi

La storia di Roberta descrive l'ARFID, un nuovo disturbo del comportamento alimentare diffuso anche tra i ragazzi che appare più complesso rispetto all'anoressia

Nutrire (bene) il cervello

Nutrire (bene) il cervello

Sempre più battuto il filone di studi sulla psichiatria nutrizionale: ci spiega come quello che mangiamo possa condizionare il nostro stato di salute mentale

Anoressia e trattamenti obbligatori: nuovi sviluppi

Anoressia e trattamenti obbligatori: nuovi sviluppi

Presentata alla Camera dei Deputati una proposta di legge sulle cure per salvare chi sta morendo di stenti. Ma quanti fondi ci sono in cassa per garantire supporto medico e umano?

Pillole per dimagrire?

Pillole per dimagrire?

Con l'estate all'orizzonte si cercano scorciatoie per ridurre il peso. Esistono farmaci utili?

Stammi vicino

Stammi vicino

Cosa chiede al suo medico una persona che soffre di disturbi del comportamento alimentare?

Anoressiche pro-ana in galera?

Anoressiche pro-ana in galera?

Presentata una proposta di legge per punire il reato di "istigazione a pratiche alimentari idonee a provocare disturbi del comportamento alimentare"

I miei figli, le verdure e le carote a cuore

I miei figli, le verdure e le carote a cuore

Chi ha detto che i bambini non mangino verdure crude? Anche il modo in cui si tagliano può fare la diffrenza

Costrette a mangiare, con la forza

Costrette a mangiare, con la forza

Davanti a una persona anoressica che rifiuta di mangiare, occorre sempre mantenere aperto il dialogo. Se il rifiuto continua, spieghiamo che l'unico intento è mantenerla in vita attraverso il nutrimento

Le colpe sono sempre dei genitori?

Le colpe sono sempre dei genitori?

Quando si ha in casa una figlia anoressica è inutile rimpallarsi le responsabilità. Soltanto l'unione familiare può portare al superamento del malessere

Torna a inizio pagina