Ricerca per tag :
ansia


Gruppi di sostegno: quando servono dopo una diagnosi di cancro?

23-10-2020

Alcune ricerche mostrano che l’adesione a un gruppo di sostegno possono aiutare i pazienti a non sentirsi da soli con la propria malattia e a sentirsi compresi

Nove antipertensivi possono ridurre (anche) la depressione

01-10-2020

I disturbi sono associati quasi in un terzo dei casi, ma alcuni farmaci per l'ipertensione abbassano anche il rischio di ammalarsi di depressione

Resilienza: come reagire a una diagnosi di cancro?

29-09-2020

Scoprire di avere un tumore provoca un trauma. La reazione dipende da vari fattori, ma ognuno di noi è in grado di far fronte a un evento così stressante

Crescere in ambienti degradati determina rischi per la salute

22-09-2020

Le prime esperienze di vita negative lasciano il segno a livello del Dna. E, nel futuro, possono creare disturbi metabolici, cardiologici o tumorali

Disturbi neuropsichiatrici in aumento nelle persone con demenza

18-09-2020

Il lockdown dettato dal Covid-19 ha determinato il peggioramento dei disturbi comportamentali nei pazienti affetti da una demenza

Quanto conta la volontà per guarire da un tumore?

15-09-2020

Reagire a una diagnosi oncologica è importante. Ma sentirsi vulnerabili non è una colpa. E non è da ciò che dipende la guarigione dal tumore

Ci si può sentire in colpa per essersi ammalate di cancro?

08-09-2020

Il senso di colpa è una reazione comune dopo aver ricevuto una diagnosi di tumore. Ma il cancro non è (quasi) mai frutto soltanto di un errore personale

Essere credenti aiuta ad affrontare un tumore?

25-08-2020

I pazienti con forti credenze spirituali tendono ad avere un atteggiamento migliore verso la malattia. Ma in alcuni casi il tumore può mettere in crisi la fede

Donne, attenzione e memoria: la maternità non fa differenza

30-07-2020

Il «Mommy-Brain» può modificare le funzioni cognitive di una mamma. Ma una simile evoluzione è temporanea e non danneggia i bambini

La celiachia può lasciare il segno anche sul cervello

29-07-2020

Secondo uno studio inglese, i celiaci hanno un rischio più alto di sviluppare alterazioni della sostanza bianca. Possibili ripercussioni anche per la salute mentale

Torna a inizio pagina