Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Ricerca per tag :
cervello


Anatomia della depressione: si cercano le aree cerebrali coinvolte

02-02-2017

Umore nero, brutti ricordi, incapacità di gioire: uno studio individua alcune zone che corrispondono ai sintomi della depressione

Il cervello è unico, come le impronte digitali

27-01-2017

Una nuova tecnica mostra le connessioni della materia bianca del cervello, diverse per ognuno di noi. Nei gemelli solo il 12 per cento è identico

C’è un cervello maschile e uno femminile?

12-12-2016

Un esperimento basato sulla pressione sanguigna suggerisce risposte diverse tra uomini e donne in un’area del cervello importante per le emozioni e le capacità cognitive

Un farmaco antifumo per ridurre la «dipendenza» dai dolci?

21-04-2016

Uno studio su animali suggerisce che la vareniclina, usata nei percorsi di disassuefazione dal tabagismo, riduce la tendenza al consumo eccessivo di dolci. Ecco come cambia la struttura del cervello nei golosi

Così il cervello si riorganizza quando l’udito se ne va

08-12-2015

I neuroni creano nuove connessioni per compensare un deficit. Questo meccanismo può però compromettere il funzionamento di impianti e protesi

Cervello: a ogni età la sua intelligenza

29-09-2015

Al meglio nei calcoli a 35-55 anni, la rapidità nel ricordare a 15-20 anni, il vocabolario più ampio a 60-70. Studio del MIT su 50 mila persone

I ricordi svaniti si possono recuperare

11-08-2015

Prove d’avanguardia, per ora solo su topi, vengono considerate una grande porta aperta: il cervello non cancella definitivamente niente. Per far rinascere il passato, usata una lama di luce

Quando siamo stanchi il cervello si “addormenta”

27-04-2015

Se non si riposa adeguatamente, alcuni neuroni lavorano come se fossero in fase di sonno. Così diventa difficile mantenere la concentrazione alta ed evitare distrazioni

Se il bambino dorme è perché sta imparando

07-04-2015

Una ricerca (su bimbi di 9-16 mesi) dimostra che il sonno serve a fissare la memoria. Altro scopo del riposo: ripulire il cervello dai “veleni”

I buchi di memoria possibili spie del rischio di un ictus

25-02-2015

Secondo uno studio olandese durato vent’anni, i deficit mnemonici sono associati alla probabilità di ischemia o emorragia cerebrale. Specie in persone non ancora anziane e istruite