Ricerca per Tag

ictus


Infarto e ictus: rischio ridotto grazie alla polipillola

14-09-2022

La polipillola 'tre in una' composta da aspirina, antipertensivo e statina, riduce del 30% il rischio di ictus e infarto in chi ha già avuto un attacco cardiaco. Scopriamone i vantaggi, non solo per la salute

Apnee notturne: quali rischi si corrono se non si curano?

08-09-2022

Non solo cuore. Le apnee notturne non trattate peggiorano le performance cerebrali, aumentano le probabilità di formazione di coaguli e possono essere associate ad un aumentato rischio cancro

Come si fa a riconoscere un ictus?

02-08-2022

Riconoscere i sintomi di un ictus e intervenire precocemente riduce il rischio di disabilità permanenti. Ecco cos'è importante sapere

Ictus: il rischio genetico si abbatte con una vita sana

21-07-2022

Anche per chi è predisposto geneticamente a un maggior rischio di ictus, un corretto e sano stile di vita riduce del 43% la probabilità di un evento avverso

Come ridurre le disabilità post ictus?

23-05-2022

La riabilitazione neuromotoria permette di migliorare movimento e linguaggio dopo un ictus. Ma si studiano anche nuovi approcci sperimentali

Smettere di fumare dopo un infarto fa bene come un farmaco (anzi tre)

15-04-2022

Per i cardiopatici smettere di fumare può far guadagnare anni di vita in salute quanto una terapia farmacologica

L'ictus giovanile colpisce le donne più degli uomini

13-04-2022

Il rischio di ictus giovanile entro i 35 anni è del 44 per cento superiore nelle donne rispetto ai coetanei. Non ancora chiari i motivi. Gli ormoni guidano la partita?

Dopo l'ictus un paziente su 3 a rischio depressione

01-03-2022

La depressione post ictus è una complicanza sottovalutata per molti pazienti. Va riconosciuta e trattata il prima possibile

Ictus: prima causa di disabilità. Fondamentale il fattore tempo

29-10-2021

I trattamenti ci sono ma devono essere più precoci possibili. Poche le risorse investite in riabilitazione. Questi i messaggi chiave della Giornata Mondiale dedicata all'ictus

Ictus meno frequenti e meno gravi: perchè?

18-02-2021

Da una ricerca danese buone notizie confermate anche in Italia: dimezzati gli ictus ischemici, casi spesso meno gravi. Ecco che cosa è migliorato

Torna a inizio pagina