Salute al maschile - SAM

SAM - Salute al Maschile è  il progetto della Fondazione Umberto Veronesi per combattere i tumori maschili, con una attenzione particolare sui tumori della prostata, della vescica e del testicolo, attraverso l’educazione alla prevenzione e il sostegno alla ricerca.

I NOSTRI OBIETTIVI

Vogliamo sensibilizzare gli uomini e fornire gli strumenti utili per tutelare la loro salute:

  • promuovere la prevenzione attraverso la conoscenza delle malattie che colpiscono gli uomini, dall’adolescenza all’età adulta, sino alla maturità e alla terza età, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato e aggiornato
  • sostenere in modo concreto la ricerca, supportando medici e ricercatori che lavorano per trovare nuovi metodi di diagnosi precoce e nuove combinazioni terapeutiche per le malattie tipicamente maschili, come i tumori della prostata, del testicolo e della vescica (che colpisce gli uomini tre volte più delle donne)

COSA FACCIAMO

  • Fino a oggi la Fondazione ha sostenuto 43 ricercatori specializzati nello studio dei tumori maschili
  • per invitare a un confronto con il medico specialista, nel mese di novembre 2015 e nel mese di giugno 2016 è stata organizzata una settimana di porte aperte negli ambulatori urologici in tutta Italia, attraverso un accordo stilato con l’Associazione Urologi Ospedalieri (AURO) e la Società Italiana di Urologia Oncologica (SIURO), partner scientifici del progetto

 

 Per scoprire di più sul progetto, i ricercatori sostenuti e i consigli di prevenzione, consulta https://salutealmaschile.fondazioneveronesi.it/

Il tuo aiuto è importante. Dona ora!

Consentirai l'acquisto dei reagenti di 2 mesi per studiare in coltura i tumori maschili

Sarà possibile acquistare 250 vetrini per studiare le cellule tumorali al microscopio

Sarà possibile analizzare il DNA di 6 pazienti per individuare mutazioni genetiche collegate ai tumori maschili

Sosterrai un giorno di lavoro di 2 ricercatori impegnati a trovare nuove cure contro i tumori maschili

LE STORIE

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

Newsletter

Articoli correlati