Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Aree di ricerca

“La grande sfida per gli scienziati di domani è parlare la lingua della medicina del futuro, una medicina molecolare, preventiva e personalizzata”

Chiara Tonelli, Presidente Comitato Scientifico Fondazione Veronesi

 

Oncologia, neuroscienze, cardiologia, nutrigenomica e medicina preventiva. Sono gli ambiti in cui lavorano i ricercatori selezionati e sostenuti dalla Fondazione Umberto Veronesi, e rispecchiano l’orizzonte a cui oggi guarda la comunità scientifica mondiale.

Queste discipline, infatti, affrontano la prevenzione e la cura delle più diffuse malattie del nostro tempo, fra cui malattie cardiovascolari, tumori, demenze, obesità, diabete, patologie croniche e spesso legate all’invecchiamento della popolazione. Grazie alla rapida evoluzione delle scienze biomediche e alla combinazione di conoscenze su genetica, stili di vita e ambiente, la speranza è quella di riuscire a trovare nuove risposte alle sfide che ci attendono.

Sul Quaderno dei Grant i volti, i nomi e l’impegno dei borsisti sostenuti dalla Fondazione Umberto Veronesi.

Oncologia

Gli studi sulle malattie tumorali sono all’avanguardia nell’universo medico-scientifico e ogni giorno vengono salvate migliaia di vite grazie ai progressi nella prevenzione, nella diagnostica e nella cura. Le prospettive di sopravvivenza migliorano e le terapie diventano più efficaci e tollerabili, eppure i tumori restano la seconda causa di morte in Italia.

Nel mondo sono ogni anno 7 milioni le vittime cancro. Fra i più diffusi, il tumore al seno, alla prostata, al polmone, al colon-retto, mentre cresce il numero di tumori che colpisce il fegato. Cosa fare? Come agire? La Fondazione dedica una quota importante delle sue risorse per sostenere un numero crescente di ricercatori impegnati nella lotta ai tumori, finanziando borse di ricerca e progetti scientifici focalizzati sulla diagnosi precoce, sulla medicina di precisione e su nuovi bersagli molecolari.

Neuroscienze

Le neuroscienze si stanno occupando di malattie in drammatica crescita nella nostra società. Patologie neurodegenerative come il Parkinson o l’Alzheimer, demenze, autismo, depressione, ictus o altri disturbi di natura neurologica rappresentano oggi un’emergenza in sanità pubblica. L’aspettativa di vita media si è allungata, aumenta la proporzione di anziani nella popolazione, spesso le persone più fragili di fronte alle malattie della mente. Da qui la scelta della Fondazione di concentrare gli sforzi dei migliori ricercatori anche in quest’area, finanziando alcuni importanti progetti di ricerca: l’obiettivo e la speranza sono quelli di chiarire i meccanismi che portano allo sviluppo di molte malattie neurologiche e psichiatriche, e porre così le basi per arrivare a cure sempre più efficaci.

Cardiologia e malattie croniche

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di malattia e morte nelle nostre società industrializzate e nel mondo intero. Fra i primi nemici di cuore e vasi sanguigni vi è l’aterosclerosi, che può portare a infarto, ictus e sindromi vascolari. Ma rientrano nelle malattie cardiovascolari anche difetti congeniti del cuore, malattie reumatiche e croniche, scompenso e insufficienza cardiaca. La loro diffusione nei paesi occidentali è legata a doppio filo con stili di vita errati, come il fumo di sigaretta, un’alimentazione eccessiva e poco bilanciata, un’attività motoria insufficiente e discontinua. Il prezzo di questa mancata prevenzione è alto, motivo per cui la Fondazione si batte per sostenere la ricerca d’avanguardia per proteggere il sistema cardiovascolare dalla malattia.

Nutrigenomica e prevenzione delle malattie

La nutrigenomica è la scienza che studia le relazioni tra patrimonio genetico e cibo, come le molecole che introduciamo con la dieta influenzano i nostri geni e quindi la nostra salute, in modo positivo o negativo. La nutrigenomica va di pari passo con la prevenzione, soprattutto delle malattie croniche cardiovascolari, cerebrovascolari e dei tumori, responsabili dei tre quarti delle morti nei paesi sviluppati. Un corretto stile di vita è la prima arma a disposizione per combattere la maggior parte delle malattie.

Newsletter

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video