Si celebra oggi, 10 novembre, il World Science Day for Peace and Development, mentre si avvicina la data della grande conferenza mondiale Science for Peace. 

La scienza per la pace: la voce della Nazioni Unite

"La scienza non può svilupparsi in isolamento. Essa fiorisce attraverso il dialogo tra individui, attraverso l'interazione di culture e comunità e attraverso l'incontro delle menti. La scienza prospera in un terreno ricco di diversità e in un clima che favorisce la diffusione e la fertilizzazione. Le idee devono migrare per svilupparsi, devono essere condivise per mettere radici, e devono essere accessibili a tutti perchè ciascuno possa beneficiarne" -  Irina Bokova, Direttore Generale dell'UNESCO

Lo scopo della Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo è quello di rinnovare l'impegno a livello nazionale e internazionale a favore della scienza per la pace e dello sviluppo; oltre a sottolineare l'uso responsabile della scienza a beneficio della società, la Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo mira anche a sensibilizzare l'opinione pubblica circa l'importanza della scienza e a colmare il divario tra scienza e società.

Favorire il ruolo della scienza come strumento di peace-building e peace-keeping è uno degli obiettivi di Science for Peace: 2 giornate di lavori con le testimonianze di scienziati che lavorano giorno dopo giorno per la pace, il prossimo 18 e 19 novembre a Milano.

Per iscrizioni: http://www.fondazioneveronesi.it/divulgazione/science-for-peace/registrazione/
Programma completo: http://www.fondazioneveronesi.it/divulgazione/science-for-peace/la-conferenza/