Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Altre News

Diabete di tipo 2: sono a rischio?

pubblicato il 08-02-2012

Ecco chi è ad alto rischio di sviluppare la forma più diffusa di diabete, il diabete di tipo 2

Diabete di tipo 2: sono a rischio?
Ecco chi è ad alto rischio di sviluppare la forma più diffusa di diabete, il diabete mellito di tipo 2

Ecco chi è ad alto rischio di sviluppare la forma più diffusa di diabete, il diabete mellito di tipo 2

(tratto da Standard italiani per la cura del diabete mellito, Associazione Medici Diabetologici – Società Italiana di Diabetologia)

  • chi ha un’alterata glicemia a digiuno o Impaired Fasting Glucose, IFG
  • chi ha una ridotta tolleranza ai carboidrati o Impaired Glucose Tolerance, IGT
  • chi ha emoglobina glicata (HbA1c) pari a 6,00?6,49% (solo con dosaggio allineato con il metodo DCCT/UKPDS)
  • chi ha avuto diabete gestazionale
  • chi ha più di 45 anni, specialmente se con indice di massa corporea (BMI) pari o superiore a 25 kg/m2
  • chi ha meno di 45 anni e una o più tra le seguenti condizioni:

• inattività fisica

• familiarità di primo grado per diabete di tipo 2 (genitori, fratelli)

• appartenenza a gruppo etnico ad alto rischio

ipertensione arteriosa (uguale o maggiore di 140/90 mmHg) o terapia antipertensiva in atto

• bassi livelli di colesterolo HDL (uguale o minore di 35 mg/dl) e/o elevati valori di trigliceridi (uguale o maggiore di 250 mg/dl)

• nella donna, parto di un neonato di peso superiore a 4 kg

• basso peso alla nascita (meno di 2,5 kg)

• sindrome dell’ovaio policistico o altre condizioni di insulino-resistenza come l’acanthosis nigricans

• evidenza clinica di malattie cardiovascolari

  • ragazzi oltre i 10 anni, con BMI superiore all’85° percentile e due tra le seguenti condizioni:

• familiarità di primo o secondo grado per diabete di tipo 2

• madre con diabete gestazionale

• segni di insulino-resistenza o condizioni associate (ipertensione, dislipidemia, acanthosis

nigricans, ovaio policistico, basso peso alla nascita)

• appartenenza a gruppo etnico ad alto rischio


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video