Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Altre News

Il Nobel alle cellule GPS

pubblicato il 06-10-2014

Premiata la scoperta del sistema che ci permette di avere le coordinate spaziali del luogo in cui ci troviamo

Il Nobel alle cellule GPS

Assegnato il Nobel per la medicina 2014. A vincerlo John O'Keefe e ai coniugi May-Britt ed Edvard Moser, quinta coppia ad essere premiata con l'importante riconoscimento. A loro il merito di aver scoperto quel gruppo di cellule, le cellule griglia, che ci permette di orientarci nello spazio dimostrando così una base cellulare per le funzioni cognitive più elevate. 

Nel 1971 O’Keefe ha scoperto i primi componenti di questo Gps: un gruppo di cellule “localizzatrici” che hanno il compito di tracciare una mappa dello spazio circostante, posizionandosi al suo interno.

Oltre 30 anni dopo, nel 2005, i Moser hanno scoperto un altro tassello chiave, identificando un altro tipo di cellule nervose (cellule “griglia”) che generano un sistema di coordinate in grado di localizzarci ancora più precisamente. Insieme, i due tipi di cellule ci rendono possibile determinare una posizione e navigare all’interno di ambienti complessi. 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza