Chiudi
L'esperto risponde

In quali organi tende a diffondersi il melanoma?

pubblicato il 05-02-2020

Quando genera metastasi, il melanoma, il più aggressivo tumore della pelle, può diffondersi ai linfonodi, ai polmoni, al fegato, alle ossa e al cervello

In quali organi tende a diffondersi il melanoma?

Il melanoma può diffondersi in quasi tutto l’organismo, tuttavia le localizzazione più frequenti delle metastasi sono i linfonodi, i polmoni, il fegato, le ossa, il cervello. La sintomatologia cambia a seconda dell’organo colpito. 


Ecco i principali sintomi a seconda della localizzazione delle metastasi:

  • linfonodi: si possono avvertire i linfonodi duri e gonfi; in alcuni casi
    le metastasi possono bloccare i vasi linfatici provocando ristagno di
    linfa fino a vero e proprio linfedema; 

  • polmoni: tosse, fiato corto, infezioni, sangue nell’espettorato, raccolta
    di fluidi, versamento pleurico;

  • fegato: dolore nel lato destro dell’addome, malessere generalizzato,
    scarso appetito e perdita di peso, addome gonfio (ascite), colore giallo
    della pelle e degli occhi (ittero), prurito diffuso;

    ossa: dolore alle ossa e alla schiena. Disidratazione, stitichezza e
    disturbi addominali, confusione sono dovuti all’eccessivo livello di
    calcio. Anemia e infezioni frequenti invece sono causati dai bassi
    livelli di globuli rossi; 

  • cervello: mal di testa, malessere generalizzato, debolezza, convulsioni,
    cambiamenti repentini dell’umore o addirittura della personalità,
    problemi alla vista.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Torna a inizio pagina