Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Per quali malattie può servire il trapianto?

pubblicato il 28-02-2017
aggiornato il 29-06-2017

Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro Nazionale Trapianti, indica in quali casi possa essere raccomandato il trapianto di un organo

Per quali malattie può servire il trapianto?


Per quali malattie può servire il trapianto di un organo?

Giulia L. (Aosta)

Il trapianto rappresenta una terapia efficace per i pazienti affetti da una grave insufficienza d’organo, non curabile con altri trattamenti medici. Si parla di terapia salva vita nel caso in cui la grave insufficienza riguardi il cuore, il fegato, i polmoni, l’intestino e il pancreas. Per il rene, il trapianto costituisce la terapia sostitutiva naturale, molto più efficace e tollerabile rispetto alla dialisi (terapia sostitutiva artificiale).

Le malattie per le quali si può rendere necessario un trapianto sono molteplici e variano a seconda dell’organo. Ad esempio, la cirrosi per il fegato; la cardiomiopatia per il cuore; la fibrosi cistica per il polmone.

 

Hai anche tu una domanda in tema di salute? COMPILA IL FORM e pubblicheremo la risposta di uno specialista

 

 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video