Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Ricerca per tag :
alcolismo


Alcol: in Italia aumentano i consumi, soprattutto fuori pasto

12-04-2017

Aumenta la quota di italiani che consumano alcol. Preoccupazione per la diffusione del binge drinking nei più giovani

Pindololo: un nuovo farmaco contro l’alcolismo?

07-06-2016

Testato per ora solo in via sperimentale, agirebbe sul bere compulsivo. L’alcolismo è causa di quasi il 4% delle morti nel mondo. Ecco i farmaci che possono aiutare nella disassuefazione

Alcol, otto milioni di italiani ne bevono troppo

14-04-2016

Le bevande alcoliche risultano consumate da 34 milioni di connazionali. Nove "forti bevitori" su dieci non vengono intercettati in tempo utile. Due le categorie più a rischio: i giovani adulti e gli anziani

Come disintossicarsi dall’alcol?

09-04-2014

Diffondere informazioni corrette sui rischi e i danni causati dall’alcol è la prima azione da compiere per accrescere la consapevolezza dei consumatori. Oggi si celebra l’Alcohol Prevention Day

La dipendenza da alcol inizia sui social network

19-12-2013

Aumentano i giovani bevitori, con nuove mode dal pub crawl al binge drinking, grazie anche al passaparola on line. Con gravi conseguenze, come danni neurologici

In tempo di crisi aumenta anche la depressione

15-04-2013

In crescita i sintomi depressivi e il ricorso all’alcolismo: dal malessere economico a quello psicologico. E a Milano si apre il primo osservatorio sulla crisi

Alcol: per la donna il rischio è doppio

11-01-2013

Un nuovo studio sottolinea pesantemente quanto già s’era visto: una maggiore fragilità femminile di fronte al bere. Dai genitori la predisposizione alla dipendenza da alcolismo può passare ai figli. I bambini italiani i più precoci nel consumo di vino. Le dosi consigliate dall’esperto per ciascun sesso

Attente all'alcol in gravidanza

27-12-2011

Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità rileva che il 7,6% dei neonati in Italia portano il segno che la madre ha ecceduto nel bere. Poiché non si conosce la quantità nociva l’Istituto consiglia tolleranza zero col pancione. Una guida anche per i medici