Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
30-01-2017

Dieta vegana e vegetariana: i benefici

Tutto quello che c'è da sapere sulle due diete. Benefici e differenze

Oramai è assodato che l'alimentazione svolga un ruolo fondamentale nella vita presente e per quella futura essendo il nostro strumento quotidiano di prevenzione primaria. Per questo motivo la società italiana di nutrizione umana ha stabilito delle linee guida sui nostri fabbisogni di energia e di macro e micronutrienti, tenendo conto anche dell'età, del sesso e dell'attività fisica. E la nostra dieta mediterranea è un esempio concreto del rispetto di tali linee guida. Esistono poi altri stili alimentari altrettanto validi però: il vegetarianesimo adottato da molti consapevolmente come scelta di salute o etica nei confronti di animali e ambiente, da altri è visto quasi come una tendenza, una moda, anche nella sua forma più radicale che è il veganesimo. Sul tema circola ancora molta disinformazione, sia da parte di chi lo pratica, sia da chi lo osteggia, non basta astenersi infatti dal mangiare carne e pesce o da tutti i derivati animali per dire di mangiar sano, i nostri fabbisogni vanno rispettati, è importante che si conoscano bene le proprietà e i valori nutrizionali del cibo per utilizzarlo al meglio all'insegna dell’alimentazione bilanciata. Con una dieta vegetariana è più semplice non incorrere in carenze ma si possono comunque fare errori come eccedere nei carboidrati o nei latticini. Per contro in una dieta vegana è necessaria spesso la supplementazione di vitamina b12 con degli integratori o con alimenti fortificati. È necessario dunque che tale scelta dietetica abbia delle solide basi di corrette informazioni e di giusta prudenza soprattutto quando si applica all'alimentazione dei bambini.