Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
27-04-2015

Tumori negli adolescenti: qual è la situazione nel nostro Paese?

Risponde Andrea Ferrari, oncologo pediatra e coordinatore del Progetto Giovani all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

Anche gli adolescenti possono ammalarsi di tumore. Questo capita raramente. Questa è una fortuna. Circa 800, 1000 ragazzi tra i 15 e 19 anni si ammalano ogni anno in Italia di tumore e si ammalano di tumori particolari. Circa due terzi dei tumori che colpiscono gli adolescenti sono i tipici tumori del bambino. La leucemia linfoblastica acuta, i tumori cerebrali, i sarcomi. Poi però in atà adolescenziale abbiamo anche quei tipici tumori da adulto, tipo i carcinomi, tipo melanoma e questo ci spiega come sia complicato curare i pazienti adolescenti con tumore, perché ci vogliono le esperienze sia del mondo pediatrico, che del mondo dell'adulto. Le cose poi sono ancora più complicate dal fatto che spesso questi tumori, quando sorgono in età adolescenziale, hanno dei comportamenti un pò diversi rispetto a quello che hanno magari per esempio, nel bambino. C'è il tumore tipo rhabdomyo sarcoma, quando insorge in un adolescente si comporta in modo più aggressivo rispetto a quando insorge nel bambino. E questo rende ancora più complicato il fatto di curare gli adolescenti. Occorre trovare un modo delicato e specifico per occuparsi dei bambini, dei pazienti in questa fascia d'età.