Il ruolo sociale delle imprese nel sostegno alla ricerca scientifica

Oltre 700 aziende hanno già affiancato Fondazione Veronesi per realizzare progetti di grande valore sociale. Nasce una nuova newsletter, per avvicinare sempre più imprese al mondo della ricerca scientifica

Caro Amico,  

nonostante il periodo molto complesso, abbiamo deciso di lanciare una nuova newsletter dedicata al mondo dell’imprese e riservata in particolare a coloro che si occupano di progetti di valenza sociale


Da quando è nata la Fondazione, le aziende ricoprono un ruolo insostituibile. Sono al nostro fianco nel sostegno alla ricerca scientifica, finanziando il lavoro di moltissimi ricercatori. Supportano le attività di divulgazione scientifica e le iniziative mirate a valorizzare il ruolo della prevenzione. Promuovono l’importanza e il valore della scienza nella vita di tutti.


I dati certificano il valore di questa sinergia. Nel 2004, nel primo successivo alla sua nascita, Fondazione Umberto Veronesi sostenne le attività di quattro ricercatori. Nel 2020 siamo arrivati a 186, cui si sommano 9 progetti di ricerca e 6 protocolli di cura di cura in oncologia pediatrica. Questi numeri non sarebbero mai stati raggiunti senza la fiducia, la lungimiranza e la generosità di molte imprese illuminate.


Lo stesso vale per la divulgazione scientifica. Lo scorso anno abbiamo coinvolto più di 32.000 studenti di ogni ordine e grado in lezioni, mostre, convegni, conferenze sui temi della salute, in modo interattivo e accattivante. E oltre 19 milioni di utenti hanno visitato il nostro portale per avere informazioni serie e accurate su malattie, terapiecorretti stili di vita e nuove prospettive nella ricerca. Anche in questo caso, tante aziende hanno condiviso la necessità di diffondere un’informazione scientifica di eccellenza e ci hanno aiutato a portarla avanti con successo.


Da queste premesse è nata l’idea della nuova Newsletter on line. Siamo convinti di poter ispirare altre imprese a costruire progetti sociali insieme a noi, a sostenere la ricerca e a divulgarne i risultati. Mai come in questo momento tutti - in veste di cittadini, clientidipendenti - siamo molto attenti ai valori espressi dalle imprese e più propensi a scegliere quelle che si dimostrano concretamente impegnate nei confronti della comunità. Il profitto, al giorno d’oggi, non può essere più l’unico obiettivo a cui tendere. Nulla come i prodotti e i servizi per la salute impattano in modo così forte sulle persone e sulla collettività. Considerare questi aspetti può aiutare le aziende di qualsiasi settore a riconoscere nella Corporate Social Responsibility (CSR) un’opportunità di crescita, nel pieno rispetto delle esigenze dell’uomo e dell’ambiente.


In ogni numero racconteremo alcune delle iniziative realizzate con il sostegno di aziende partner. Ma non solo. L’occasione sarà utile anche per ospitare i commenti di esperti di rilievo sui temi del marketing, della strategia aziendale e dell’economia. A dare il proprio contributo saranno docenti di alcuni tra i più importanti atenei italiani: dalla Bocconi all’Università Cattolica del Sacro Cuore, dalla Luiss alla Bologna Business School. Fino alle prestigiose istituzioni di Torino e Napoli (Federico II).


Tratteremo temi di CSR, Marketing Sociale, Sustainability, etica business perché sempre più imprese, insieme al brand e alla qualità di prodotti e servizi, sono pronte a impegnarsi e promuovere temi etici e filantropici. Inoltre riporteremo le novità riguardanti la riforma del Terzo Settore: a guidarci saranno gli esperti di ACBGroup (di cui fanno parte prestigiosi studi professionali italiani) e di Eutekne (punto di riferimento autorevole per la formazione e l'aggiornamento professionale).

 

La nostra stretta collaborazione con il mondo imprenditoriale è iniziata con la prima iniziativa di sostegno a una campagna di prevenzione sui tumori della pelle. Era il 2006 e ogni anno, da allora, con la stessa azienda realizziamo un’iniziativa volta a sensibilizzare i consumatori su un tema legato alla prevenzione. Quell’azienda era (ed è) L’OREAL Paris. Una realtà che, in questo modo, dimostra di occuparsi di bellezza fuori, ma anche dentro le persone. Oggi sono oltre 700 le aziende che hanno deciso di costruire insieme a noi un futuro migliore per tutti. A loro va il nostro sentito ringraziamento: saranno un esempio importante in questa Newsletter.

 

Il nostro obiettivo è far crescere il fronte delle aziende attente ai temi etici e impegnate a sviluppare iniziative di grande valore sociale. Come amava ripetere Umberto Veronesi, «senza ricerca non c’è futuro». E la ricerca, per crescere, ha bisogno di risorse e del sostegno di tutti. A partire dalle imprese.

 

Monica Ramaioli
Direttore Generale Fondazione Umberto Veronesi 

 

Per informazioni: aziende@fondazioneveronesi.it

Torna a inizio pagina