Premio Lombardia è ricerca 2020-2021: premiato il processo che "imita la natura" per produrre energia pulita

Pierre Joliot, Marcella Bonchio e Markus Antonietti i vincitori dell’edizione 2020-2021. Con le loro scoperte hanno contribuito a migliorare i processi di sostenibilità ambientale

Pierre Joliot, Marcella Bonchio e Markus Antonietti si aggiudicano il Premio Internazionale Lombardia è Ricerca 2020-2021. Promosso da Regione Lombardia, in occasione della giornata dedicata alla ricerca in memoria di Umberto Veronesi, il riconoscimento assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell'ambito delle Scienze della Vita individuata da una giuria di 15 top scientist di livello internazionale.

Tema dell'edizione 2020-2021 è stato la "Sostenibilità Ambientale per il miglioramento della qualità della vita, in armonia con il sistema produttivo e la transizione verso nuovi modelli di sviluppo". Partendo dal meccanismo della fotosintesi è stato premiato “lo sviluppo di processi biomimetici, ispirati al processo fotosintetico naturale, che permetteranno di rendere più sostenibile la produzione di cibo ed energia”. Il biologo francese Joliot, direttore della ricerca al Cnrs e nipote di Pierre e Marie Curie, è stato premiato per aver scoperto il meccanismo della scissione dell’acqua in ossigeno e idrogeno nella fotosintesi naturale. In seguito, gli altri due vincitori hanno sviluppato sistemi biomimetici capaci di riprodurre il processo naturale e quindi portare alla scissione dell’acqua in idrogeno e ossigeno.

l ricercatori saranno premiati l’8 novembre al Teatro alla Scala di Milano nel corso della “Giornata della Ricerca” 2020-2021, dedicata alla memoria di Umberto Veronesi. 

Torna a inizio pagina