Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

La Fondazione Veronesi dedica un quaderno ai polifenoli più studiati nella prevenzione dell’obesità, delle malattie cardiovascolari e neurodegenerative. Il consiglio: servono cinque porzioni di frutta e altrettante di verdura al giorno

A tavola con…le antocianine. Una nuova guida per la salute

I nutrienti - proteine, carboidrati, grassi, minerali, vitamine e decine di altre sostanze contenute in piccolissime quantità negli alimenti - sono coinvolti nelle reazioni tipiche del nostro organismo, tra cui quelle del Dna e i processi a esso strettamente legati.

Grazie a questa scoperta, negli anni è cresciuto l’interesse nei confronti della nutrigenomica, la scienza che studia gli effetti della dieta sul nostro organismo.

In questo campo, molta attenzione è stata rivolta alle antocianine, pigmenti coloranti che si trovano negli alimenti di origine vegetale, per cui si consiglia un consumo complessivo di dieci porzioni al giorno (cinque di frutta e cinque di verdura).

Negli anni la comunità scientifica ha portato alla luce diversi benefici per la salute: dall’effetto antinfiammatorio e antiossidante alla salvaguardia della pelle dai raggi ultravioletti, dalla prevenzione delle malattie neurodegenerative alla lotta all’obesità.

Ma i potenziali benefici apportati dalle antocianine alla salute sono molteplici. Un aspetto che ha spinto la Fondazione Umberto Veronesi a trattare il tema in maniera approfondita nell’ultimo quaderno della collana «La Salute in Tavola».

Si tratta di una guida che vuole aiutare gli uomini e le donne di qualsiasi età a non perdere il piacere di alimentarsi bene e a trarre dal cibo un aiuto grazie a cui affrontare al meglio la vita.

Per scaricarla gratuitamente, basta andare sul nostro sito, iscriversi e scaricarla attraverso l'area download.

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi