Chiudi
L'esperto risponde

Come ritrovare la fiducia dopo aver superato un tumore?

pubblicato il 26-02-2021

Il ritorno alla normalità dopo aver curato un tumore può rappresentare una sfida lunga. Saper apprezzare i piccoli miglioramenti aiuta a mettersi alle spalle la malattia

Come ritrovare la fiducia dopo aver superato un tumore?

Confrontarsi con il cancro può far sentire vulnerabili e influire sulla propria autostima.


Si può avere l’impressione di aver perso parte della propria indipendenza durante il trattamento. Si osservano i cambiamenti di ruoli avvenuti in famiglia o sul luogo di lavoro, quelli sopravvenuti nella vita sociale. Ci si confronta con le trasformazioni che ha subito il corpo, con gli effetti delle terapie che rendono più difficile svolgere le consuete attività.


Tutto ciò può far vacillare la fiducia in se stessi, può dare l’impressione di non essere più in grado di fare quel che si faceva prima. E ciò può scoraggiare e rendere più difficile il ritorno alla normalità. Non bisogna abbattersi: l’esperienza del tumore è una sfida complessa, faticosalunga. Ed è normale aver perso familiarità con molte attività e le forze per svolgerle. Ma gradualmente le cose cominceranno a migliorare già dopo la fine dei trattamenti.


Ricostruire la fiducia in sé può richiedere tempo. È bene osservare ogni lieve miglioramento e prenderne atto, anche quando è piccolo. Perché è di questi piccoli traguardi che si nutre la fiducia. Nel tempo ci si accorgerà che le cose torneranno al loro posto. Ciò non significa però che tutto tornerà esattamente come prima, ma che si riuscirà a trovare un nuovo equilibrio ottimale per la fase della vita che si sta vivendo.


Se questo riadattamento tarda o risulta complesso, può essere utile chiedere aiuto a uno psicologo esperto. Le fonti di stress non scompaiono con la fine delle cure, e un aiuto professionale può essere una risorsa importante per affrontarle nel modo giusto.


Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina