Chiudi
L'esperto risponde

Il massaggio prostatico è utile per chi soffre di prostatite cronica?

pubblicato il 11-06-2019

Il massaggio prostatico non è utile in caso di infezione cronica. Il trattamento della prostatite è prevalentemente basato sulla terapia antibiotica

Il massaggio prostatico è utile per chi soffre di prostatite cronica?

Buongiorno, vorrei avere informazioni riguardo all'utilità del massaggio prostatico in una prostatite cronica. Il mio dubbio nasce dal fatto che l'urologo che mi seguiva precedentemente parlò positivamente di questa tecnica, mentre gli altri che ho incontrato per visite di controllo successive non ne hanno mai fatto menzione.

Roberto C. (Catania)
 

Risponde Luca Carmignani, direttore dell’unità operativa di urologia dell’Irccs Policlinico San Donato di Milano

La prostatite cronica è un disturbo di origine batterica che deve essere innanzitutto distinto dalla sindrome del dolore pelvico cronico, in cui una origine di tipo infettivo non è dimostrata o chiaramente sospettata. Per definirsi tale, il disturbo, che comprende generalmente dolore o fastidio livello del perineo, dello scroto e del pene deve durare almento tre mesi. La diagnosi non è sempre immediata e l’individuazione del patogeno, più comunemente batteri intestinali come l’escherichia coli e gli enterobatteri, non è facile.


Gli esami più appropriati in caso di prostatite cronica batterica sono l’esame delle urine e del secreto prostatico. In particolare la ricerca microbiologica riveste un ruolo di prima importanza nell’individuazione di patogeni atipici. L’ecografia transrettale ha un limitato potere diagnostico, nonostante possa evidenziare la presenza di ascessi intraprostatici e calcificazioni espressione di infezioni recidivanti. Lo stesso vale per la biopsia prostatica, che non fa attualmente parte del percorso diagnostico di routine. È compito dell’urologo di fiducia inoltre raccogliere una anamnesi adeguata e indagare l’eventuale presenza di disturbi della minzione che possono portare a un aumentato rischio infettivo per la difficoltà nello svuotare correttamente la vescica.

Il trattamento della prostatite cronica batterica è prevalentemente basato sulla terapia antibiotica che può durare fino a sei settimane. Attualmente il massaggio prostatico è fortemente sconsigliato in caso di infezione acuta, mentre non ci sono evidenze che possa portare a un effettivo beneficio o no nel caso di infezione cronica.



Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza