Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Tumore al seno: dopo quanto tempo potrò avere un figlio?

pubblicato il 04-03-2016
aggiornato il 27-02-2017

Le risposte dal manuale "Tumore al Seno" scaricabile gratuitamente dal nostro sito (previa iscrizione)

Tumore al seno: dopo quanto tempo potrò avere un figlio?

Alcuni trattamenti per il tumore al seno possono danneggiare il feto e avere un impatto sulla gravidanza. Tuttavia i loro effetti si esauriscono nel giro di pochi mesi. Nonostante ciò, è bene aspettare almeno due-tre anni prima di prendere in considerazione una gravidanza. È questa, infatti, la finestra temporale in cui tendono a presentarsi più frequentemente ricadute della malattia. Anche se è bene essere seguite da strutture dotate di personale esperto, le gravidanze dopo un tumore al seno in genere hanno un decorso del tutto sovrapponibile a quelle portate avanti da donne senza esperienze di tumore né ci sono rischi aggiuntivi per il feto. Unica differenza osservata: un rischio di aborti spontanei leggermente superiore.

A lungo si è pensato che la gravidanza fosse controindicata nelle donne con un passato di tumore al seno positivo ai recettori degli estrogeni: si riteneva che l’innalzamento dei livelli di questi ormoni durante la gravidanza potesse aumentare il rischio di un ritorno della malattia. Diversi studi hanno dimostrato che questo timore è infondato: le donne con un passato tumore al seno (anche positivo ai recettori ormonali) che hanno una gravidanza hanno un rischio di recidiva identico a quelle che non hanno avuto un tumore.

VUOI SCARICARE GRATUITAMENTE IL MANUALE SUL TUMORE AL SENO? ISCRIVITI AL SITO E CLICCA QUI


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video