Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Usare il talco aumenta il rischio di tumore dell'ovaio?

pubblicato il 24-04-2018
aggiornato il 07-05-2018

Non ci sono a oggi prove rigorose e affidabili che vi sia davvero un legame tra uso di talco e aumento del rischio di tumore dell'ovaio. A titolo precauzionale, però, meglio non usare il talco nelle zone intime

Usare il talco aumenta il rischio di tumore dell'ovaio?

Il presunto legame tra uso di talco e il tumore dell’ovaio ha fatto molto scalpore da quando, all’inizio del 2016, un tribunale americano ha condannato una famosa multinazionale produttrice di un prodotto a base di talco al risarcimento record di 72 milioni di dollari alla famiglia di Jackie Fox, una donna di 62 anni morta di tumore dell’ovaio, per non aver riportato sulle confezioni la dicitura «potenzialmente cancerogeno». Da qui, l’associazione tra uso di talco e tumore all’ovaio è venuta spontanea, soprattutto nell’opinione pubblica. 


Una sentenza giuridica non costituisce di per sé una prova di relazione causa-effetto: non ci sono a oggi prove scientifiche rigorose e affidabili che vi sia davvero un legame tra utilizzo del talco e aumento del rischio di tumore. A puro titolo precauzionale si consiglia di non usare il talco nelle zone intime (vulva, vagina, zone perianale), mentre il suo utilizzo in altre parti del corpo non è associato al rischio di sviluppare un tumore delle ovaie o di altri distretti dell’organismo. 

Per saperne di più sul tumore dell'ovaio, iscriviti al sitoe scarica gratuitamente il quaderno.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza