Chiudi
Pediatria

Come proteggere i bambini dal sole?

pubblicato il 24-07-2020

I bambini non dovrebbero essere esposti al sole nelle ore centrali. Cappello, maglietta e pantaloncini per andare in spiaggia nel resto della giornata

Come proteggere i bambini dal sole?

I bambini non solo sono più sensibili ai danni dei raggi ultravioletti, ma, per loro natura, tendono a passare più tempo al sole rispetto agli adulti, specie al mare. Per questo è bene prestare particolare attenzione e adottare strategie di protezione su misura, diversifcandole anche per fasce di età.


I bambini più piccoli, fino a un anno, non dovrebbero essere mai esposti alla luce diretta del sole. Ciò non significa che debbano essere tenuti al chiuso: basta sistemarli all’ombra quando sono all’aperto, sia al mare sia in città. Fino all’adolescenza è bene usare tutti gli strumenti possibili di protezione: la crema, la cui applicazione deve essere ripetuta spesso e il cui fattore di protezione deve essere medio-alto; l’uso di indumenti protettivi come il cappello per proteggere le aree più sensibili del viso e in alcuni casi maglietta e pantaloncini leggeri.

 

In ogni caso è bene limitare le ore di esposizione al sole ed evitare le ore centrali del giorno. Una volta cresciuti, la sfda è far capire ai ragazzi l’importanza di applicare regolarmente la crema: almeno ogni due ore o più spesso se si svolgono attività che ne accelerano la dispersione.

 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Torna a inizio pagina