Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Pediatria

Lavarsi le mani protegge il bebè

pubblicato il 28-10-2013
aggiornato il 12-01-2017

Per evitare la bronchiolite, un’infezione acuta che colpisce i bambini sotto i due anni, e dovuta a un virus che si deposita su oggetti, è indispensabile un’igiene accurata. Avvertenza utile nell’avvicinarsi della stagione dei raffreddori e delle influenze

Lavarsi le mani protegge il bebè

Per evitare la bronchiolite, un’infezione acuta che colpisce i bambini sotto i due anni, e dovuta a un virus che si deposita su oggetti, è indispensabile un’igiene accurata. Avvertenza utile nell’avvicinarsi della stagione dei raffreddori e delle influenze

Può rimanere vivo e attivo fino a 6 ore. Sulla superficie degli oggetti, sui giocattoli, sulle maniglie delle porte. E’ il virus della bronchiolite, infezione acuta del sistema respiratorio, che interessa le piccole vie aeree dei bimbi di età inferiore ai due anni. Con l’arrivo della stagione fredda, la persistenza di questo virus nell’ambiente non è un dettaglio da poco, tanto che in Francia l’Istituto nazionale della prevenzione ed educazione alla salute ha pensato bene di richiamare l’attenzione di  genitori e assistenti di asilo nido, affinché provvedano, quando l’inverno porta con sé epidemie di affezioni respiratorie, a non scambiare i giocattoli e gli effetti personali dei bambini. Sono anche stati diffusi i risultati  di un’inchiesta, condotta nel 2012, sulle abitudini igieniche dei genitori di bambini in tenera età. Un’inchiesta analoga in Italia darebbe probabilmente risultati simili.

LAVARSI LE MANI - Non più del 59% dei genitori si lavano le mani prima di accudire i loro piccoli, e molti lo fanno senza usare il sapone. Quasi sconosciuto l’uso, in casa, di soluzioni idro-alcoliche disinfettanti, che casomai viene riservato alle passeggiate o agli spostamenti in auto, quando non è a disposizione l’acqua corrente.

SE GLI ADULTI SONO RAFFREDDATI - Qui ci sono notizie migliori. Se la mamma e il papà tossiscono e starnutano, sanno bene che potrebbero contagiare il lattante. Quando maneggiano il piccolo, la quasi totalità delle persone intervistate provvede a coprirsi la bocca con un fazzolettino usa-e-getta, o a schermare un improvviso starnuto parandosi il viso con il gomito. Ma tuttavia non sono più del 67% i genitori che evitano di abbracciare e baciare il bimbo quando sono raffreddati. E meno del 6% dei genitori fanno ricorso alla mascherina igienica.

Antonella Cremonese   


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video