Chiudi
Pediatria
Edoardo Stucchi

Le spiagge più adatte ai bambini

pubblicato il 30-07-2012

Il mare presenta condizioni climatiche più critiche per i bambini e per questo la scelta della località va effettuata con maggiori attenzioni. Per questo i pediatri della Società italiana di pediatria preventiva e sociale hanno stilato una graduatoria delle spiagge italiane

Le spiagge più adatte ai bambini

Se montagna, campagna o lago sono luoghi pressoché simili da un punto di vista ambientale, il mare presenta condizioni climatiche più critiche per i bambini e per questo la scelta della località va effettuata con maggiori attenzioni. Per questo i pediatri della Società italiana di pediatria preventiva e sociale, Sipps, hanno stilato una graduatoria delle spiagge italiane alle quali la rivista Ok Salute ha assegnato le bandiere verdi, a significare le caratteristiche adatte per ogni esigenza dei bambini. Autore del sondaggio il pediatra Italo Farnetani, docente a contratto di comunicazione scientifica all’università Bicocca di Milano, che ha coinvolto quest’anno 479 pediatri, i cui consigli sono serviti per stilare la graduatoria. A tutti è stato mandato un questionario riferito alle località che hanno ottenuto la certificazione europea di di bollino blu.


CRITERI DI SCELTA
– I parametri privilegiati sono la pulizia del mare e delle spiagge, la presenza di sabbia e non ciottoli o scogli, spazi gioco per bambini, servizi di soccorso, acqua bassa vicino alla riva, strutture ricettive in prossimità del litorale e poi un insediamento urbano con negozi, trattorie, pizzerie, gelaterie dove svagarsi dopo una giornata in mare. L’iniziativa del sondaggio sulle spiagge più adatte per i bambini è in atto dal 2008 e ogni hanno si è proceduto con criteri diversi.

IL SONDAGGIO – Tutto è cominciato cinque anni fa. <Dal 2008 al 2010 – spiega Farnetani – abbiamo coinvolto 150 pediatri dislocati perlopiù nelle località marine oppure pediatri legati allo sport. Ne sono uscite 26 località indicate per i bambini e anche per i genitori, perché i bambini stanno bene dove stanno bene anche i genitori. Successivamente il sondaggio ha cercato di privilegiare le località dove prevalesse l’aspetto naturale, quindi tranquillità e isolamento. Nel 2011, invece, si è cercato di allargare il sondaggio e sono stati scelti circa 500 pediatri della Società italiana di pediatria preventiva e sociale dai quali sono emersi che le città di mare più adatte ai bambini e alle loro famiglie sono quelle mondane, dove ci sono i divertimenti per i bambini e per i genitori, fatte salve, ovviamente, le caratteristiche di pulizia del mare e delle spiagge e la facile balneazione. I bambini, infatti, non hanno bisogno di isolamento, ma di stimolazioni sensoriali per la loro crescita>.

DOVE TROVARLE - Quest’anno, sempre con la collaborazione della Sipps, si è fatto un passo in più. Sono state scelte le località premiate a livello europeo con le bandiere blu e sono state sottoposte ai pediatri. Il risultato è un elenco di nuove località, tutte perlopiù mondane pubblicate sul n. 6 del mese di giugno di Ok Salute. Complessivamente è nato un data base di località che potrete trovare sul sito http://www.ok-salute.it/benessere-fitness/12_a_spiagge-bimbi-bandiere-verdi.shtml cliccando sugli anni di riferimento e scegliendo quella che fa più al caso vostro.

 

 

Sostieni la ricerca sui tumori pediatrici

Sostieni la ricerca sui tumori pediatrici


Scegli la tua donazione

Importo che vuoi donare


Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina