A Verona una nuova «Easy Room» per gli adolescenti in cura

Uno spazio dedicato agli adolescenti in cura per un tumore: è la Easy Room inaugurata a Verona, realizzata da Fondazione Umberto Veronesi grazie a Fondazione De Agostini

Sarà uno spazio polifunzionale tutto dedicato alle attività rivolte agli adolescenti in cura per un cancro, alle attività istituzionali e agli incontri di formazione la nuova Easy Room inaugurata il 17 settembre a Verona. Si tratta di un nuovo tassello del progetto Easy Room ideato da Fondazione Umberto Veronesi con il supporto di Fondazione De Agostini per offrire ai ragazzi colpiti da un tumore degli spazi tutti per loro dove potersi incontrare o trascorrere momenti di svago e riposo durante le cure. 

Dopo Torino, Milano, Bari, Roma, Pavia e Padova è la volta di Verona, dove la Fondazione Umberto Veronesi Easy Room è stata inserita all'interno della nuova Casa ABEO presso Villa Fantelli, la sede dell’Associazione ABEO Onlus che svolge attività di volontariato presso l'Azienda Ospedaliera di Verona. Nello storico edificio, donato dalla Regione Veneto all'Azienda Ospedaliera, troveranno spazio aree dedicate ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie. Oltre allo spazio adolescenti, sarnno presenti una palestra, una sala dedicata ai giochi e alla didattica, una biblioteca, studi per incontri con gli psicologi e spazi dedicati al benessere psicofisico.

Il progetto Easy Room è stato avviato da Fondazione Umberto Veronesi con il sostegno di Fondazione De Agostini nel 2016 e in questi anni nelle diverse città ha permesso di arricchire i reparti di cura, integrando gli spazi e materiali esistenti a seconda dei bisogni di ogni reparto, con spazi, attrezzature sportive o strumenti musicali, arredi, tv, giochi da tavolo o videogames.