Il Premio Fondazione Veronesi 2019 per la ricerca sul fumo a uno studio sulla citisina

Assegnato a Sara Trussardo, Istituto Tumori di Milano, il premio 2019 Fondazione Veronesi per la ricerca sul fumo. Ha studiato la citisina, new entry fra i farmaci antifumo

Assegnato il Premio Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca sul fumo 2019. Il riconoscimento, alla sua seconda edizione, è stato conferito oggi a Napoli, nel corso del XV Congresso Nazionale della Società italiana di tabaccologia (SITAB), a Sara Trussardo, per una ricerca intitolata: «Studio osservazionale su efficacia e tollerabilità della citisina nella disassuefazione tabagica». La dottoresa Trussardo (nella foto fra Vincenzo Zagà, presidente SITAB, e Donatella Barus, direttore del Magazine Fondazione Veronesi) è farmacologa e lavora presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Il lavoro premiato è tutto dedicato a chi vuole smettere di fumare. Esamina infatti la citisina, l'ultimo arrivato fra i farmaci «antitabacco», un derivato da una pianta che si può acquistare in farmacia come preparato galenico e che desta grande attenzione nei centri per la disassuefazione dal tabacco proprio per il rapporto costo-benefici estremamente interessante.

La giuria, composta da esperti di tabagismo a livello nazionale, ha inoltre riconosciuto una menzione speciale alla ricerca seconda (Alessandra Lugo, Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano: «Il rischio di tumore del tratto digerente associato al fumo di sigaretta») e alla terza classificata (Marianna Masiero, Istituto Europeo di Oncologia di Milano: «Un affordance verso il cambiamento: efficacia e sicurezza della sigaretta elettronica come device di supporto alla sospensione in fumatori arruolati in percorsi di screening per l’individuazione precoce del tumore al polmone»).

 

Lo scorso anno, nella prima edizione, il riconoscimento e il premio di 2.500 euro era andato a Giulia Carreras, ISPRO Firenze, per una ricerca innovativa che aveva rilevato un nesso fra fumo di sigaretta e tumore al seno.