Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa aumentano il rischio di ammalarsi di cancro?

pubblicato il 15-01-2018
aggiornato il 20-07-2018

Il rischio di ammalarsi di tumore del colon-retto è più alto per chi soffre di malattie infiammatorie croniche intestinali (Crohn e rettocolite ulcerosa). Ecco perché la colonscopia, in questi casi, è ancora più importante

Il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa aumentano il rischio di ammalarsi di cancro?

La rettocolite ulcerosa e la malattia di Crohn sono condizioni infiammatorie croniche intestinali caratterizzate da un’alternanza di differenti fasi: remissione (malattia non attiva) e recidiva (malattia attiva). Queste malattie intestinali necessitano in modo continuativo di terapia medica e, in alcuni casi, i più severi, di terapia chirurgica. Attualmente in Italia si stima che le persone affette dalle due condizioni siano tra 200 e 250mila. In passato la rettocolite ulcerosa e il morbo di Crohn portavano al decesso anche di più di tre pazienti su dieci. Oggi il rischio di mortalità è ridotto all’1-2 per cento, ma c'è un aspetto che interessa tanto i pazienti quanto gli specialisti: la probabilità che un paziente sviluppi un tumore del colon-retto. L'entità di questo rischio è descritta da Marco Soncini, direttore dell'unità operativa complessa di gastroenterologia, Asst Santi Paolo e Carlo di Milano e tesoriere dell'Associazione Italiana dei Gastroenterologi Ospedalieri (Aigo). 

IL MORBO DI CROHN E LA RETTOCOLITE ULCEROSA AUMENTANO IL RISCHIO
DI AMMALARSI DI TUMORE DEL COLON-RETTO?

 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza