Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Tumore al seno: cosa sono le recidive e come si evitano?

pubblicato il 12-07-2016
aggiornato il 02-10-2017

Le risposte, su recidive e molto altro, dal manuale "Tumore al seno" scaricabile gratuitamente

Tumore al seno: cosa sono le recidive e come si evitano?

La recidiva è il ritorno del tumore dopo il trattamento e dopo un periodo in cui non era rilevabile con gli attuali strumenti diagnostici. A seconda dell’area in cui insorgono, le recidive vengono distinte in:

locali: compaiono nello stessa area del tumore originario (nel tessuto mammario rimasto dopo la chirurgia, nella pelle vicino al seno, nella cicatrice)
 

regionali: compaiono nelle aree immediatamente circostanti alla sede originaria (i linfonodi dell’ascella, della clavicola e del collo, il muscolo pettorale)
 

a distanza (metastasi): compaiono in altri organi

Non esiste una strategia che azzeri il rischio di incorrere in recidive né è dato sapere se e quando queste cellule tumorali sopravvissute ai trattamenti daranno vita a nuovi focolai della malattia. Tuttavia le terapie adiuvanti (radioterapia, chemioterapia, terapia ormonale) eseguite dopo l’intervento chirurgico per l’asportazione del tumore hanno proprio questo scopo: ridurre drasticamente le probabilità che il tumore si ripresenti.

Importante è però anche l’adozione di corretti stili di vita che non favoriscano la proliferazione delle cellule tumorali.

Si tratta di quegli stessi accorgimenti consigliati per la prevenzione primaria del tumore:

  • mantenere il peso forma
     
  • adottare un regime alimentare ricco di vegetali, con poca carne rossa e un moderato consumo di alcol
     
  • svolgere attività fisica
     
  • non fumare e ridurre il più possibile il consumo di alcolici

PER SCARICARE IL MANUALE COMPLETO, ISCRIVITI AL SITO E POI CLICCA QUI


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza