Speciale tumori pediatrici

Articoli, approfondimenti, risposte ai dubbi riguardanti i tumori dei bambini e degli adolescenti

i numeri

Ogni anno, nel mondo si ammalano di tumore circa 250 mila bambini. In Italia sono circa 1.400 le diagnosi all’anno nei più piccoli (0-14 anni) e circa 800 quelle negli adolescenti (15-19 anni). I tumori maligni in età pediatrica sono un evento relativamente raro.

In età inferiore ai 14 anni i tumori più diffusi sono le leucemie (33%); seguono i tumori del sistema nervoso centrale (22%), i linfomi (12%), il neuroblastoma (8%), i tumori renali (7%), i sarcomi dei tessuti molli (7%), e i sarcomi ossei (6,4%). Altri tumori, come il retinoblastoma, l’epatoblastoma, i tumori a cellule germinali e altri ancora sono estremamente inusuali e rientrano, quindi, nella categoria dei “tumori rari”.

l'importanza della diagnosi precoce

La sopravvivenza globale da tumore in età pediatrica è molto alta. Questo vale anche per gli adolescenti, anche se per i pazienti in questa fascia di età è ben documentata oggi una certa difficoltà ad accedere ai centri di riferimento e molti studi riportano che, per molte neoplasie, a parità di malattia un adolescente ha meno probabilità di guarire di un bambino.

Le cause di questo possono essere diverse e certamente una è il ritardo nella diagnosi. Per gli adolescenti, infatti, la diagnosi arriva in un tempo che è più che triplicato rispetto al bambino: in uno studio italiano, pubblicato nel 2013, è emerso che il tempo trascorso dai primi sintomi alla diagnosi è di 47 giorni per i bambini e di 137 giorni per l'adolescente.

Un ritardo che può incidere nel processo di cura della malattia ed è dovuto a molteplici fattori: i giovani che si ammalano durante l’adolescenza vivono in una fase notoriamente già critica, che comporta l’allontanamento dai genitori, il bisogno sempre più forte di autonomia e libertà da tutte le figure adulte, compresi insegnanti e medici.

LE CAUSE

Solo il 5-6% dei tumori pediatrici ha una chiara origine genetica; meno del 3% ha una diretta correlazione con esposizioni ambientali (infezioni, agenti fisici come dosi massicce di radiazioni, sostanze chimiche), quindi oltre il 90% dei tumori ha cause ignote.

le terapie funzionano

L’80% dei tumori infantili guarisce (con percentuali che arrivano al 90% nel caso di leucemie e linfomi), tuttavia le neoplasie rappresentano ancora la prima causa di morte per malattia nei bambini, e nel 90% dei casi ha cause ignote. Il successo è dovuto all'integrazione di differenti approcci quali chirurgia, chemioterapia, radioterapia e terapie a target molecolare.

 

LE VOSTRE STORIE

LA RICERCA TARGATA FONDAZIONE

Torna a inizio pagina