Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Quali sono gli effetti collaterali della cannabis terapeutica?

pubblicato il 13-08-2018

Gli studi sugli effetti collaterali a lungo termine della cannabis terapeutica sono ancora pochi, ma occorre prudenza con chi ha problemi al cuore, perché potrebbe portare a tachicardia

Quali sono gli effetti collaterali della cannabis terapeutica?

Gli studi sugli effetti collaterali a lungo termine della cannabis terapeutica sono ancora pochi e non è pertanto possibile essere accurati così come quando invece si parla degli stessi determinati però da un utilizzo ricreativo della sostanza. La differenza è data sopratutto dalla concentrazione del principio attivo, il tetraidrocannabinolo (Thc), responsabile tanto degli effetti terapeutici quanto dei possibili effetti collaterali.


Detto ciò, la cannabis a scopo terapeutico non andrebbe comunque somministrata a chi ha problemi al cuore, perché potrebbe portare a tachicardia. Altri effetti collaterali evidenziati dagli utilizzatori a scopo ricreativo sono l'alterazione dell'umore, l'ansia e la depressione, la secchezza della bocca, il rossore degli occhi e l'alterazione del sonno


L'approfondimento con Vittorio Andrea Guardamagna, direttore dell'unità di cure palliative e terapia del dolore dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano. 

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI
DELLA CANNABIS TERAPEUTICA?


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza