Memento ai vincitori e vinti delle elezioni

Scrivo queste righe prima che l’esito delle urne elettorali stabilisca chi ha vinto e chi ha perso. Prima di sera lo sapremo, ma io qui mi rivolgo sia ai vincitori che ai vinti. Per ciascuna delle promesse che sono state fatte, si è sempre posto il problema di dove trovare i finanziamenti per realizzare anche solo in parte quanto veniva millantato. E timidamente qualche leader politico, durante la campagna elettorale,  ha indicato la possibile revisione dell’accordo per l’acquisto di 90 bombardieri f35 che ci costerebbero oltre 20 miliardi di euro. La speranza è che tutti i politici abbiano ascoltato i molti appelli provenienti da diverse associazioni, non solo pacifiste, e firmate da centinaia di migliaia di italiani.

Memento ai vincitori e vinti delle elezioni

Scrivo queste righe prima che l’esito delle urne elettorali stabilisca chi ha vinto e chi ha perso. Prima di sera lo sapremo, ma io qui mi rivolgo sia ai vincitori che ai vinti. Per ciascuna delle promesse che sono state fatte, si è sempre posto il problema di dove trovare i finanziamenti per realizzare anche solo in parte quanto veniva millantato. E timidamente qualche leader politico, durante la campagna elettorale,  ha indicato la possibile revisione dell’accordo per l’acquisto di 90 bombardieri f35 che ci costerebbero oltre 20 miliardi di euro. La speranza è che tutti i politici abbiano ascoltato i molti appelli provenienti da diverse associazioni, non solo pacifiste, e firmate da centinaia di migliaia di italiani.

Ora è venuto il momento di dare seguito con i fatti alle parole e se non bastasse l’esempio che altre nazioni, come il Canada e la Danimarca, si sono ritirate dall’impegno di acquistare  degli ordini bellici per il costo spropositato. Ecco ora la notizia che  gli Stati Uniti e in particolare il Pentagono ha deciso di sospendere la sperimentazione degli F35 per svariati problemi tecnici che li rendono praticamente insicuri e inaffidabili. In parole povere oltre che un acquisto dissennato e antieconomico si dimostra una “patacca”, perché questi bombardieri non sarebbero né avveniristici né quel prodigio tecnologico che viene tanto decantato.

E’ necessario ripetere che cosa si potrebbe fare con  i soldi risparmiati? L’opinione pubblica lo sa a memoria, e se lo ripeto è ad uso della nuova classe politica appena eletta in Parlamento: si potrebbero costruire cinquemila nuovi asili nido pubblici, mettere in sicurezza le oltre diecimila scuole pubbliche che non rispettano la legge 626 e le normative antincendio, garantire un'indennità di disoccupazione di 700 euro per sei mesi ai lavoratori che perdono il posto di lavoro.

Ecco a voi politici, eletti dal popolo, per il popolo e con il popolo, l’obbligo morale ed etico di rispettare le promesse fatte.

Umberto Veronesi



Commenti (0)