Le ricette di marco bianchi

30-12-2018

aggiornamento dell'articolo pubblicato il 30-12-2018

Marco Bianchi è cuoco per passione, divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi e Ambassador di EXPO Milano 2015. Promuove i fattori protettivi della dieta e le regole della buona alimentazione. Autore di numerosi libri, nel 2013 per Fondazione Umberto Veronesi ha pubblicato, insieme a Lucilla Titta, I cibi che aiutano a crescere, edito da Mondadori Electa. Con la Fondazione Veronesi ha ideato il progetto Bimbi in cucina, mamme in classe, portando con grande allegria grandi e piccini a scuola di salute e di sapori.

Pizzoccheri della Valtellina

Primo piatto
La più classica delle ricette, con tutte le proprietà del grano saraceno e delle verdure invernali e un tocco di leggerezza in più

Pizzoccheri della Valtellina
per 4 persone

PER I PIZZOCCHERI

  • 400 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di farina di tipo 1
  • 3 pizzichi di sale
  • 250 ml di acqua circa

PER IL CONDIMENTO

  • 300 g di coste
  • 350 g di verza
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 foglie di salvia
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 250 g di crescenza
  • pepe

Come fare i pizzoccheri con un saporito condimento invernale? Mescolate le farine con il sale e lavorate il tutto aggiungendo poca acqua tiepida per volta fino a ottenere un impasto omogeneo e bello sodo. Dategli quindi la forma di una palla e ponetelo a riposare per 20 minuti in una ciotola leggermente infarinata, coperta con un canovaccio pulito.

Nel frattempo, lavate e mondate le coste e la verza e riducete tutto a listarelle. Preparate un trito di aglio e salvia, e fatelo stufare in acqua insieme alle verdure in una padella. Quando saranno morbide, conditele con 4 cucchiai di olio evo.

Riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia spessa circa 3 millimetri. Con una rotella tagliapasta o un coltello, ricavate delle losanghe larghe 1 centimetro e lunghe 5.

Cuocete i pizzoccheri in acqua leggermente salata per 10 minuti: quindi scolateli e saltateli qualche istante nella padella con le verdure.

Aggiungete la crescenza, mescolate per farla sciogliere e terminate con un giro d’olio a crudo. Una macinata di pepe e non resta che servire!

Il grano saraceno, che conosciamo per i pizzoccheri e per la polenta taragna, fra le sue varie proprietà, è indicato per i celiaci perchè naturalmente privo di glutine, inoltre ha un basso indice glicemico. Alcune ricerche hanno studiato i suoi effetti positivi sul livello della glicemia. Ha un notevole valore proteico, presenta tutti gli 8 aminoacidi essenziali, il che lo rende adatto come cereale complementare ai legumi in ottimi e bilanciatissimi piatti unici. 

 

Questa ricetta e i testi sono tratti da "La mia cucina italiana" e "Io mi voglio bene",  di Marco Bianchi ed. Mondadori.

Cerca un piatto o un ingrediente