Petroni Giulia

NOTE BIOGRAFICHE: 

  • Nata a Bagno a Ripoli (FI) nel 1985
  • Laureata in Biotecnologie Farmaceutiche presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  • PhD in Scienze Cliniche presso l'Università degli Studi di Firenze

2019

Autofagia e tumori chemioresistenti: nuove strategie terapeutiche


L’autofagia cellulare è un meccanismo con cui le cellule riciclano i propri componenti danneggiati e svolge un ruolo chiave nella patogenesi tumorale, consentendo alle cellule di sopravvivere in assenza di nutrienti e resistere all’azione dei farmaci. Per tali motivi l’autofagia rappresenta un bersaglio terapeutico per il trattamento di molti tumori.

Modelli sperimentali in vitro e in vivo hanno dimostrato che una particolare classe di farmaci possiede un effetto antitumorale in cellule di carcinoma del colon-retto resistenti alla chemioterapia. Questo effetto è dovuto a diversi meccanismi, tra cui la modulazione del processo autofagico.

Questo progetto mira a valutare l’efficacia terapeutica di questi modulatori dell’autofagia mediante tecniche innovative e modelli animali (topi). Tali modelli permetteranno di valutare gli effetti dei trattamenti sul sistema immunitario e sul microambiente tumorale, passaggi fondamentali per poter applicare le conoscenze acquisite alla pratica clinica e sviluppare strategie alternative capaci di contrastare l’insorgenza di resistenza alla terapia. 
 

Dove svilupperà il progetto:

Weill Cornell Medical College (WCMC), New York (USA)

Area

Oncologia