Guerriero Ilaria

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata ad Atripalda (AV) nel 1985
  • Laureata in Scienze e Tecnologie Genetiche presso l’Università degli Studi del Sannio, Benevento
  • PhD in Scienze della Terra e della Vita presso l’Università degli Studi del Sannio, Benevento

Bloccare la comunicazione che da il la al tumore della prostata (leggi l'intervista su FUVMagazine)

2019

Bloccare il trasporto del recettore β2-adrenergico nel cancro della prostata

La comunicazione cellula-cellula è un insieme di meccanismi fisiologici che consente lo scambio di informazioni: una di queste modalità riguarda gli esosomi, piccole vescicole che trasportano al loro interno proteine, DNA e RNA per trasferire messaggi da una cellula all’altra. Purtroppo anche il tumore sfrutta questo meccanismo: nei pazienti affetti da cancro della prostata si rilevano alti livelli di esosomi nelle urine e nel sangue, e queste vescicole sembrano svolgere un ruolo importante nella progressione tumorale. In particolare, gli esosomi potrebbero essere importanti per il trasporto e rilascio del recettore β2-adrenergico, una proteina di membrana notoriamente coinvolta nella progressione del cancro prostatico – sebbene il suo ruolo nell’attivazione delle cellule tumorali non sia stato ancora chiarito. Scopo del questo progetto sarà quello di stabilire con certezza se il recettore β2-adrenergico sia rilasciato attraverso gli esosomi e, in questo caso, studiare i meccanismi molecolari attraverso cui avviene questo processo. I risultati acquisiti permetteranno di aumentare le conoscenze sul cancro alla prostata e di trovare nuovi bersagli farmacologici da colpire per bloccarne lo sviluppo.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO:

Oslo University Hospital, Oslo (Norvegia)

Area

Oncologia