Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Caffa Irene

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata a Imperia nel 1984
  • Laureata in Biologia Cellulare e Molecolare all’Università degli Studi di Genova
  • PhD in Onco-ematologia Sperimentale e Clinica all’Università degli Studi di Genova

2017

L’inibizione di SIRT6 contro la diffusione metastatica del tumore alla mammella
 

In Italia il tumore al seno colpisce circa 118 persone su 100 mila, uccidendone 21. Sono necessari nuovi farmaci attivi per il trattamento di questo tipo di neoplasia, e in particolare per prevenirne o arrestarne la diffusione metastatica.

La sirtuina 6 (SIRT6) è un enzima coinvolto in vari meccanismi cellulari, come il processo di risposta al danno del DNA, la produzione di molecole di segnalazione per il sistema immunitario e la degradazione di sostanze di scarto. Alti livelli di SIRT6 conferiscono una prognosi sfavorevole nel cancro al seno. Recentemente si è osservato che un aumento di SIRT6 in cellule di tumore della mammella provoca un incremento nei livelli intracellulari di ione calcio, l'espressione di MMP9 (una molecola che promuove l'invasività del tumore) e la cosiddetta transizione epitelio-mesenchimale, uno dei processi biologici iniziali che portano alla metastatizzazione.

In questo progetto ci si focalizzerà sugli effetti pro-tumorali esercitati da SIRT6 nel cancro della mammella e si definiranno gli effetti dei farmaci inibitori di SIRT6 recentemente identificati in modelli di tumore mammario in vitro e in vivo. L’obiettivo è quello di fornire nuovi strumenti per la prevenzione e per il trattamento delle metastasi nelle pazienti con tumore della mammella.

DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO

Università degli Studi di Genova

 

 

 

Area

Oncologia