Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Zizza Pasquale

NOTE BIOGRAFICHE:

Nato a Crotone nel 1978

Laureato in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Siena

PhD in Life and Biomolecular Sciences presso l’Open University, Londra (UK)

2018

Nuove terapie per i tumori ovarici e mammari mutati sui geni BRCA

Le mutazioni a carico dei geni BRCA1 e 2 rappresentano principali fattori di rischio nei tumori di seno e ovaio. Le proteine da essi codificate infatti giocano un ruolo chiave nei processi di replicazione e riparazione del DNA: la perdita del loro corretto funzionamento determina la comparsa di tumori che, sebbene caratterizzati da una buona risposta iniziale alle terapie, evolvono frequentemente in forme più aggressive e resistenti. Sulla base di queste osservazioni, l’obiettivo dello studio consiste nello sviluppo di nuovi approcci terapeutici per il trattamento dei tumori del seno e dell’ovaio con BRCA1/2 non funzionanti e resistenti ai trattamenti chemioterapici di comune utilizzo. Dati preliminari hanno consentito di identificare una nuova molecola, la piridostatina, capace di colpire le cellule con BRCA1/2 non funzionanti e ridurne sensibilmente la vitalità in vitro.

Ad oggi tuttavia la disponibilità di validi modelli sperimentali rimane uno dei principali limiti all’applicabilità terapeutica dei risultati ottenuti in laboratorio. In questo progetto, pertanto, si propone lo sviluppo di modelli preclinici avanzati sui quali definire, attraverso l’identificazione di nuovi biomarcatori, l’effettivo potenziale terapeutico della piridostatina. I risultati potrebbero rappresentare una nuova speranza per le pazienti colpite da queste forme tumorali.

Il progetto mira a sviluppare un modello preclinico di tumori ovarici e mammari mancanti di BRCA1/2, per testare un potenziale farmaco, la piridostatina.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO:

Italian National Cancer Institute (IFO) Regina Elena, Roma