Fino al 17 luglio, acquistando un prodotto L'Oreal Paris in uno dei punti vendita SuperCoop e Ipercoop in tutta Italia, si può sostenere la ricerca sui tumori femminili

«Dona le tue rughe»: la campagna a sostegno delle donne col cancro

Da sempre le donne non amano invecchiare. Ma non c’è niente di più bello che «leggere» la storia di una persona nei suoi occhi e sul suo viso. Le rughe fanno parte di noi. Sono il frutto delle tante esperienze provate ogni giorno. Il risultato di situazioni e emozioni, più o meno belle. Non per tutte sono un tabù, anzi in alcuni casi aiutano a ricordare quanto valga la vita. Questa è l'esperienza che insegnano le donne che hanno combattuto o stanno combattendo il cancro. Loro sognano di avere le rughe, perché ciò equivale ad aver sconfitto la malattia e a essere pronti ad affrontare il futuro.


Con la campagna «Dona le tue rughe», attiva fino al 17 luglio, è possibile dare il proprio contributo alla ricerca scientifica contro il cancro. Come? Basta un semplice gesto. Per ogni prodotto L’Oréal Paris acquistato nei punti vendita SuperCoop e Ipercoop di tutta Italia, saranno devoluti 50 centesimi a favore di Fondazione Umberto Veronesi, che finanzierà una borsa di ricerca annuale a due scienziate impegnate nello studio e alla cura dei tumori femminili. «Grazie alla ricerca ho sconfitto il cancro», afferma Gabriella Doneda, Pink Ambassador di Fondazione Umberto Veronesi che, dopo aver combattuto un aggressivo tumore al seno, ha avuto due gemelli e corso tre maratone. «Senza il contributo della ricerca, non sarei arrivata ad avere queste rughe», le fa eco Angela Restelli, anch'ella «ambasciatrice»  nella lotta ai tumori femminili, dopo aver affrontato per un quarto di secolo un cancro al seno metastatico. Le loro testimonianze, attraverso gli scatti di Paolo Spadacini, puntano ad arrivare a tutte quelle donne che stanno vivendo l'esperienza della malattia oncologica.


L’Oréal Paris e Coop hanno rinnovato il loro impegno a sostegno di Fondazione Umberto Veronesi, condividendo il messaggio che punta a rimarcare quanto non sia scontato arrivare a mostrare le proprie rughe, se durante la vita si ha la sfortuna di ammalarsi di cancro. «Crediamo nel grande valore della ricerca e della prevenzione e anche quest’anno abbiamo voluto promuovere questo progetto dal forte impatto sociale - afferma Guillaume Perrin, Brand Director L’Oréal Paris: azienda da anni impegnata nel sostegno alla ricerca scientifica -. La nostra azienda affonda le sue radici nella ricerca scientifica e vuole essere al fianco delle donne, affinché tutte possano guardare con serenità e fiducia verso il futuro».