Sella Sgr al fianco di Fondazione per sostenere la ricerca scientifica in campo oncologico

Continua il sostegno alla ricerca scientifica da parte del Gruppo Sella. Grazie al fondo TFS iCARE proseguiranno i lavori di ricerca del dott. Fabio Conforti sulle differenze con cui il sistema immunitario di donne e uomini risponde al tumore, influenzando l’efficacia delle terapie.

TFS iCARE, è una soluzione di investimento sostenibile composta da fondi tematici accuratamente selezionati dal team di gestione di Sella Sgr, che promuovano soluzioni per l’Innovazione nella Cura, l’Ambiente, la Ricerca e l’Etica (da cui l’acronimo “iCARE”).

La raccolta realizzata attraverso la sottoscrizione del fondo, nella misura pari allo 0,3% annuo del patrimonio complessivo, sta finanziando dal 2021 il progetto di ricerca sostenuto da Fondazione Umberto Veronesi a cura del dott. Fabio Conforti (Job title) che mira a far luce sulle differenze del sistema immunitario di uomini e donne nella risposta ai tumori, e come queste differenze possano influenzare l’efficacia dei trattamenti immunoterapici.

È stato recentemente dimostrato, infatti, che il genere rappresenta una variabile importante nell’efficacia dei trattamenti contro alcuni tipi di cancro, tra cui tumore al polmone e melanoma. Esistono infatti differenze nei modi con cui la malattia evade dal controllo del sistema immunitario.

«Abbiamo già prodotto dei risultati conducendo uno studio in cui abbiamo analizzato i campioni tumorali di più di 2500 pazienti affetti da carcinoma del polmone: alcune differenze molecolari sembrano suggerire che il sistema immunitario attivi delle risposte antitumorali quantitativamente e qualitativamente differenti nei pazienti di sesso maschile e femminile. Sembra inoltre che i tumori utilizzino dei meccanismi di resistenza per sfuggire al sistema immunitario, con differenze nei maschi e nelle femmine” spiega Fabio Conforti, medico oncologo che coordina il progetto. «Ovviamente tutto questo ha bisogno di nuove ricerche e ulteriori validazioni prima che possa tradursi concretamente in opzioni terapeutiche specifiche e personalizzate».   

Sella Sgr e Fondazione Umberto Veronesi hanno raccontato e promosso iCARE durante degli incontri dedicati alla clientela Banca Patrimoni Sella & C. a Roma e a Genova nel corso dello scorso dicembre e queste iniziative congiunte andranno avanti anche nel 2022.  

Proseguirà inoltre l’attività di Sella Sgr a sostegno di nuovi progetti di ricerca, grazie anche alle ottime performance registrate dal fondo.

«iCARE è un esempio concreto del nostro approccio sostenibile, rafforzato dall’impegno filantropico verso Fondazione Umberto Veronesi. Gli ottimi risultati ottenuti nel corso del primo anno ci hanno stimolato nel proseguire in questa esperienza affiancando una delle principali realtà italiane in ambito di ricerca e prevenzione. Anche la finanza può contribuire al cambiamento e migliorare la qualità della vita di tutti.» - ha commentato Alessandro Marchesin, AD di Sella Sgr.

Torna a inizio pagina