Chiudi
Alimentazione
Elena Dogliotti

Tutti i segreti del limone

pubblicato il 21-03-2022

Se ne leggono e sentono tante sul limone: cosa sappiamo? Proprietà nutrizionali e consigli di utilizzo in cucina

Tutti i segreti del limone

Con la primavera mediterranea spicca la fragranza inconfondibile dei limoni. Giallo come il sole, economico e straordinariamente versatile, il limone è un alimento che merita di essere conosciuto più da vicino.

 

LE SOSTANZE NUTRITIVE

Se ne leggono e sentono tante sul limone, ma cosa c’è di vero? Sicuramente non è una pozione magica, ma fornisce un apporto di nutrienti importanti, a costi contenuti e in maniera assai semplice. Se utilizzato con qualche accortezza può aiutarci a rendere completa la nostra alimentazione. Vediamo innanzitutto quali sono le sostanze nutritive degne di nota nei limoni. Sono ricchi di fibra, potassio e vitamina C. Quest’ultima esercita un effetto antiossidante con il concorso di altri composti come la vitamina E, il beta carotene e i flavonoidi, che conferiscono la colorazione gialla. Inoltre la vitamina C è utile per la produzione di collagene, una proteina fondamentale per la pelle, i capelli e per tutti i tessuti del nostro corpo.

Download

REGISTRATI

per scaricare o sfogliare il materiale

Alimentazione e salute. Le risposte scientifiche a domande frequenti

CONTENUTO PLUS

Contenuto
Plus

Sei già registrato? ACCEDI

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

 

LE RAGIONI DELL'ACIDITÀ

Come mai il limone è così acido? Perché contiene acidi organici, fra cui l’acido malico e l’acido citrico, leali alleati del nostro metabolismo. Aiutano il nostro organismo ad assorbire il ferro dagli alimenti e contribuiscono a salvaguardare la salute dei reni, riducendo il rischio di calcoli.

 

OSSERVATI SPECIALI DALLA RICERCA

La ricerca scientifica continua a guardare con grande attenzione ai limoni: secondo alcuni studi osservazionali, ci potrebbe essere una relazione inversa tra consumo di limoni e rischio di cancro al pancreas e tumore dello stomaco. Altre sperimentazioni hanno indagato gli effetti del limonene, una sostanza contenuta nell’olio essenziale del limone, che mostra un certo effetto antiproliferativo sulle cellule tumorali. Tutti questi risultati sono di estremo interesse, ma ancora da confermare sul piano scientifico.

 

NON DIMENTICHIAMO LA BUCCIA!

Gocce, spremute, limonate: dei limoni siamo abituati a consumare soprattutto il succo. Ma anche la buccia è utile alle nostre ricette e al nostro organismo: contiene infatti fibra, calcio e il già citato limonene. Ecco perché è importante preferire frutti non trattati con fungicidi, privi della cera protettiva e soltanto lavati. Fra la parte succosa e la scorza gialla c’è una parte bianca e amara, di spessore variabile, che si chiama albedo: vale la pena sapere che è lì che sono contenuti la maggior parte dei flavonoidi.

 

I TRUCCHI IN CUCINA

Succo e scorza del limone possono essere utilizzati in piatti caldi o freddi, cibi solidi e bevande, dolci e salati, dalla colazione alla cena serale. Sempre presente dal fruttivendolo, il limone è sempre di stagione, grazie alle sue tre fioriture annue. Aggiunto agli alimenti ne favorisce la conservazione, il succo inoltre è insostituibile per la buona riuscita della macedonia, dato che aiuta a non far annerire mele e pere a pezzi. Lo stesso con alcune verdure, come i carciofi. Usato come condimento aumenta l’introito quotidiano di vitamine e aiuta a limitare l’uso del sale e dello zucchero. Attenzione però, un consiglio precauzionale è dovuto: la vitamina C e la vitamina E sono sensibili alla luce e al calore, quindi è meglio non cuocere scorza o succo di limone e aggiungerli poco prima di mangiare o bere. Soprattutto accompagnando verdure a foglia, come gli spinaci, e i legumi, una spruzzata di limone o (ancora meglio) una grattatina di scorza non trattata a fine cottura aiutano a migliorare l’assorbimento del ferro, grazie all’azione della vitamina C.

 

CAUTELE E CONTROINDICAZIONI

L’acido citrico può essere un problema per chi soffre di problemi gastrici, come reflusso, ulcere o gastriti, in tal caso è bene consultare il medico. L’unica vera controindicazione a priori è per i rari casi di allergia agli agrumi.

 

CURIOSITÀ DALLA STORIA

Il limone e altri agrumi sono stati nei secoli un’"arma segreta" per le flotte navali: grazie alla vitamina C rappresentavano una protezione preziosa contro lo scorbuto, malattia che un tempo era un flagello che decimava gli equipaggi delle navi. Fu nel Settecento che un medico della marina britannica, James Lind, decise di verificarne gli effetti: prese un gruppo di marinai malati di scorbuto e diede ad alcuni di loro due arance e un limone al giorno, agli altri rimedi differenti. Bastarono pochi giorni per assistere a miglioramenti sorprendenti fra i marinai del primo gruppo. Lind pubblicò i risultati del suo esperimento e fu così che il limone divenne protagonista di uno dei primi trial clinici documentati della storia della nutrizione.

 

 UN POKE CON I LIMONI DELLA RICERCA

 

 Sostieni la ricerca scientifica d'eccellenza e il progresso delle scienze. Dona ora.

Dona ora per la ricerca contro i tumori

Dona ora per la ricerca contro i tumori

Sostieni la vita


Scegli la tua donazione

Importo che vuoi donare

Elena Dogliotti
Elena Dogliotti

Biologa nutrizionista nata a Vercelli nel 1976 Laureata in Biologia all'Università degli studi di Milano e PhD in Scienze Alimentari all'Università degli studi di Milano. Svolge attività di ricerca nell'ambito della prevenzione delle malattie cardiovascolari e si dedica alla divulgazione scientifica delle buone abitudini alimentari.


Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina