Da non perdere
Daniele Banfi

Vaccino Pfizer BioNTech: via libera anche in Europa

pubblicato il 21-12-2020

EMA approva l'utilizzo di BNT162b2 in tutta Europa. Con un'efficacia del 95% da questo momento è possibile iniziare la campagna vaccinale contro Covid-19

Vaccino Pfizer BioNTech: via libera anche in Europa

Anche EMA, l'Agenzia Europea del farmaco, da il via libera a BNT162b2, il vaccino di Pfizer BioNTech nella lotta a Covid-19. Dopo l'approvazione dell'FDA, avvenuta esattamente una settimana fa, finalmente anche in Europa sarà possibile somministrare il vaccino. Un'approvazione attesa da qualche giorno che finalmente trova ufficialità. Un'ottima notizia che segue quella dell'approvazione da parte di FDA, avvenuta nel week-end, del vaccino di Moderna.

Il vaccino Pfizer è altamente efficace già dopo una singola dose

Il vaccino Pfizer è altamente efficace già dopo una singola dose

08-12-2020
I VACCINI A mRNA

Il vaccino appena approvato rientra nella categoria dei "farmaci a mRNA". A differenza della maggior parte dei vaccini, che prevedono la somministrazione di parti inattivate del virus, quello sviluppato dall'azienda statunitense consiste nel fornire alle cellule tutte le informazioni necessarie (sotto forma di mRNA appunto) a costruire la proteina "spike" del virus. Proteina che, una volta assemblata ed espulsa dalla cellula, viene riconosciuta dal sistema immunitario dando vita alla produzione di anticorpi capaci di riconoscere il virus. Un approccio che rappresenta una prima assoluta per quanto riguarda lo sviluppo di un vaccino.

BNT162b2 EFFICACE NEL 95% DEI CASI

L'approvazione di EMA, che segue quella dell'FDA, si basa sugli straordinari risultati ottenuti nella fase III di sperimentazione. Il vaccino BNT162b2 si è dimostrato efficace a partire da 14 giorni dopo la prima iniezione. In particolare fino a 14 giorni dall'iniezione i casi positivi a Covid-19 sono stati 21 tra i vaccinati e 25 tra quelli che avevano ricevuto il placebo. Dopo i 14 giorni, 29 in più nei vaccinati e 250 in più nel placebo. Un risultato importante che indica chiaramente come il vaccino sia efficace nel 95% dei casi (indipendentemente dall'età, dal sesso e dall'etnia) e che la protezione inizi a partire da quattordicesimo giorno. Risultati importanti pubblicati la scorsa settimana sulle pagine del New England Journal of Medicine. Da questo momento, anche per l'Europa, possono partire le vaccinazioni.

Daniele Banfi
Daniele Banfi

Giornalista professionista è redattore del sito della Fondazione Umberto Veronesi dal 2011. Laureato in Biologia presso l'Università Bicocca di Milano - con specializzazione in Genetica conseguita presso l'Università Diderot di Parigi - ha un master in Comunicazione della Scienza. Collabora con diverse testate nazionali.


Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina