Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
L'esperto risponde

Kamut e avena possono fare parte della dieta di un celiaco?

pubblicato il 14-12-2017
aggiornato il 12-03-2018

Nel primo caso il divieto è perentorio, più flessibile rispetto all'avena.

Kamut e avena possono fare parte della dieta di un celiaco?

La risposta è negativa, in entrambi i casi. Il kamut è il nome commerciale del grano khorasan, antica varietà di frumento che può contenere una quantità di glutine anche superiore a quella dei grani più moderni. In questo caso, quindi, il divieto è perentorio.

Quanto all’avena, invece, ci sono alcuni studi che evidenziano come dopo due anni trascorsi a dieta senza glutine, un celiaco riesca a tollerarla. In realtà c’è molta varietà individuale nella risposta, legata anche alla tipologia di avena consumata.

Per questo motivo, vista anche la sua scarsa diffusione in Italia, precauzionalmente si preferisce escludere l’avena dalla dieta di un celiaco, si suggerisce il consumo di avena solo per quei prodotti per celiaci a base di o contenenti avena presenti nel registro nazionale
dei prodotti senza glutine del ministero della salute.

Per saperne di più sulla celiachia, scarica gratuitamente il quaderno.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza