Chiudi
L'esperto risponde

Quali attività sportive sono indicate oltre i 65 anni?

pubblicato il 11-08-2020

Se non vi sono problemi di salute, si può scegliere tra la corsa leggera, l’aerobica in acqua, un corso di nuoto, il pilates o le sedute funzionali per le persone della terza età

Quali attività sportive sono indicate oltre i 65 anni?

L’attività fisica non va confusa con lo sport: si tratta semplicemente di fare movimenti che richiedano dispendio energetico. Si può trovare l’occasione di fare movimento in ogni momento della giornata, trasformando le normali attività quotidiane in un pretesto per fare esercizio.


Tipiche attività fisiche per chi sta vivendo la terza età sono: la camminata veloce, una gita in bicicletta, nuotare al mare o in piscina, fare giardinaggio (rastrellare o passare il taglia-erba). Anche ballare è un ottimo allenamento, oltre a fornire sicuramente una carica di energia positiva e di buonumore. È importante approfittare di ogni occasione, come salire le scale, percorrere tragitti a piedi in città, portare a spasso il cane, giocare con i bambini. E molto altro ancora.


Se non vi sono particolari problemi di salute né controindicazioni da parte del medico di fiducia, si può scegliere la corsa leggera, l’aerobica in acqua o
un corso di nuoto, che consente di allenarsi in scarico, senza pesare su
gambe e schiena, e le attività di allungamento e stretching come il pilates o le sedute funzionali dedicate alle persone della terza età.


Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è necessaria una quantità minima di attività fisica, che varia in base all’età (e allo stato fisico e di salute del singolo individuo): per gli adulti (18–64 anni), sono necessari almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 minuti di attività vigorosa, con esercizi di rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari, da svolgere almeno due volte alla settimana; per le persone dai 65 anni in su, le indicazioni sono le stesse, con l’avvertenza di svolgere anche attività orientate all’equilibrio, utili a prevenire possibili cadute.

 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Torna a inizio pagina