Chiudi
Oncologia

Vaccinazione antinfluenzale gratuita per i donatori di sangue

pubblicato il 12-10-2019

Rinnovata anche quest'anno la possibilità per i donatori di sangue di vaccinarsi gratuitamente contro l'influenza. Lo scorso inverno ha permesso di ridurre le carenze di sacche

Vaccinazione antinfluenzale gratuita per i donatori di sangue

Anche quest'anno i donatori di sangue potranno vaccinarsi gratuitamente contro l'influenza. Lo annunciano il Centro Nazionale Sangue (Cns) e il Civis, il coordinamento delle associazioni, in occasione dell’avvio ufficiale della campagna vaccinale previsto per la  settimana del 15 ottobre.

DONATORI PROTETTI DALL'INFLUENZA = MENO CARENZE

Lo scorso inverno il provvedimento ha contribuito a ridurre le carenze di sangue a inizio anno, un momento solitamente critico da questo punto di vista, insieme al periodo estivo.  Nell'inverno 2017-2018, in corrispondenza del picco influenzale le regioni hanno messo a disposizione della rete trasfusionale meno di mille sacche a settimana, con un minimo di 340 nella settimana più «nera». Nella stagione 2018-2019, quando è stato offerto gratuitamente il vaccino, si vede che la disponibilità è sempre rimasta sopra le 5.000 sacche. 

«Le carenze all’inizio dell’anno non sono una novità - afferma il direttore generale del Cns Giancarlo Maria Liumbruno -. Se da una parte serve una migliore e puntuale programmazione della chiamata dei donatori per effettuare le donazioni da parte delle associazioni e federazioni del volontariato del sangue, il problema dell’epidemia influenzale, che proprio a gennaio-febbraio raggiunge il suo picco, non può essere trascurato. Per questo insieme al volontariato ci siamo attivati per far inserire i donatori tra le categorie a cui viene offerta la vaccinazione. Anche quest’anno auspichiamo un’adesione massiccia da parte dei donatori».

Donazione di sangue: ecco perché conviene sempre dire di sì

Donazione di sangue: ecco perché conviene sempre dire di sì

13-06-2018

 

I DONATORI DI SANGUE IN ITALIA

I donatori di sangue in Italia sono 1,8 milioni e la loro disponibilità è cruciale per affrontare incidenti, interventi chirurgici complessi, trapianti, malattie del sangue come leucemie, emofilia, talassemia o emoglobinopatie. Avere un apporto costante, organizzato e regolato di sangue permette di gestire con efficienza sia i bisogni dei pazienti che necessitano periodicamente di trasfusioni sia le situazioni di emergenza.
 

COSA FARE

I donatori devono contattare il centro trasfusionale o l'associazione di riferimento per sapere come accedere alla vaccinazione antinfluenzale gratuita. Le modalità infatti varieranno da Regione a Regione.

Donatella Barus
Donatella Barus

Giornalista professionista, dirige dal 2014 il sito della Fondazione Umberto Veronesi. E’ laureata in Scienze della Comunicazione, ha un Master in comunicazione. Dal 2003 al 2010 ha lavorato alla realizzazione e redazione di Sportello cancro (Corriere della Sera e Fondazione Veronesi). Ha scritto insieme a Roberto Boffi il manuale “Spegnila!” (Rizzoli), dedicato a chi vuole smettere di fumare.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza