Ricerca per tag :
ipertensione


Più flavonoidi in tavola per contrastare l'aumento di peso

11-03-2016

ll consumo dei flavonoidi può favorire a lungo termine il controllo del peso, prevenendo diverse malattie tipiche dell’invecchiamento

Sindrome metabolica: come correggere dieta e stili di vita?

08-03-2016

Risponde Annamaria Spada, direttore dell'unità operativa di endocrinologia e malattie metaboliche, ospedale Maggiore Policlinico di Milano

Meglio rinunciare ai chili di troppo prima della gravidanza

03-03-2016

L’eccesso di peso può complicare il parto e mettere a repentaglio la salute del nascituro. Sempre più evidente l’importanza dell’ambiente di vita intrauterino

Come curare l'ipertensione?

01-03-2016

La cura dell'ipertensione passa sia dalla tavola sia dall'attività fisica

Così l’obesità mette a rischio la salute dei bambini

25-02-2016

Pressione, colesterolo Ldl, glicemia a digiuno sono più alti rispetto ai valori attesi. Le maggiori insidie per il cuore. Sono 41 milioni i bimbi in sovrappeso nel mondo

Deficit di memoria, ecco quali possono essere le cause

01-02-2016

GUARDA LA FOTOGALLERY - Non è sempre colpa di una malattia che colpisce il cervello. Dall'ipertensione agli squilibri ormonali: ecco cosa occorre sospettare quando i ricordi non sono più così nitidi

Cure oncologiche, come evitare che danneggino il cuore

04-01-2016

Aumenta la sopravvivenza dei malati di tumore, ma aumentano gli effetti cardiovascolari negativi delle terapie (e del tumore stesso). I consigli utili

Mal di testa in gravidanza, possibile spia della gestosi

14-10-2015

Le cefalee persistenti e ricorrenti, specie se associate a ipertensione, possono essere il segnale di un problema più grave, la preeclampsia

La sindrome metabolica aumenta il rischio di malattie cardiovascolari?

02-10-2015

VIDEOINTERVISTA - Risponde Annamaria Spada, direttore dell'unità operativa di endocrinologia e malattie metaboliche, ospedale Maggiore Policlinico di Milano

Otto cose che forse non sai sul caffè

01-10-2015

Un consumo moderato (3-4 tazzine al giorno) risulta associato a una riduzione del rischio cardiovascolare. Prudenza se si è ipertesi